Col binocolo a caccia di terreni! - Page 12 - Forum
Paradisi
        Per L'Anima
[ Nuovi messaggi · Utenti · Forum rules · Cerca · RSS ]
Page 12 of 15«12101112131415»
Forum » Ecovillaggi » Creiamone uno nuovo!! » Col binocolo a caccia di terreni!
Col binocolo a caccia di terreni!
DannyData: Giovedì, 26.08.2010, 17:46 | Messaggio # 166
Germoglio
Gruppo: Vicino
Messaggi: 69
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
paradisiverdi,
Quote
ma non è uno di quelli per il quale abbiamo già chiamato, ma era in un altro sito?

Ciao cari,avete ragione è lo stesso, mi ha fregato il fatto che in quello lo chiamano di Umbertide e in questo Preggio, non avendo letto i dettagli e non avendo trovato Preggio in quelli già postati ero convinto fosse nuovo. Il prezzo sembra buono, il problema è sdemanializzare la via, non so quanto sia un problema, si potrebbe vedere e togliersi i dubbi altrimenti questi restano sempre.


Vivi,come avresti voluto vivere,quando sul letto di morte ripenserai alla tua vita
 
paradisiverdiData: Domenica, 29.08.2010, 00:24 | Messaggio # 167
Admin
Gruppo: Amministratore
Messaggi: 828
Reputazione: 3
Premi:4
 
Stato: Offline
Quote (Danny)
il problema è sdemanializzare la via

Ciao Danny, si, infatti dovremmo informarci meglio, ma non col proprietario bensì direttamente in comune. Però prima di cominciare delle ricerche così approfondite dovremmo effettivamente vedere il terreno e capire se ci piace, perchè so no - niente... A Settembre potremmo mobilitarci! E magari anche quell'altro da 90.000 €? Abbiamo scritto in Incontri, non sappiamo se avete visto. Meglio cominciare ad organizzarsi così poi in Settembre sapremo dove incontrarci smile


Marco e Olesya
 
IrrequietaMenteData: Sabato, 11.09.2010, 21:43 | Messaggio # 168
Germoglio
Gruppo: Vicino
Messaggi: 47
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
Ciao, sono Laura. Ho trovato questo su internet:

Added (11.09.2010, 03:40)
---------------------------------------------
Ah, mannaggia, non mi carica il file...vabbè, faccio un copia-incolla, scusate se è un pò lungo ma credo che possa servire.
[i]
[font=Arial].....Si deve anche considerare che ultimamente, con l’articolo 1 del D.lgs 18 maggio 2001, n. 228 (orientamento e modernizzazione del settore agricolo, a norma dell’articolo 7 della legge 5 marzo 2001, n. 57), l’articolo 2135 del Codice civile è stato sostituito dal seguente: «E imprenditore agricolo chi esercita una delle seguenti attività: coltivazione del fondo, selvicoltura, allevamento di animali e attività connesse. Per coltivazione del fondo, selvicoltura e allevamento di animali si intendono le attività dirette alla cura e allo sviluppo di un ciclo biologico o di una fase necessaria al ciclo stesso, di carattere vegetale o animale, che utilizzano o possono utilizzare il fondo, il bosco o le acque dolci, salmastre o marine. Si intendono comunque connesse le attività esercitate dal medesimo imprenditore agricolo, dirette alla manipolazione, conservazione, trasformazione, commercializzazione e valorizzazione che abbiano a oggetto prodotti ottenuti prevalente- mente dalla coltivazione del fondo o del bosco o dall’allevamento di animali, nonché le attività dirette alla fornitura di beni o servizi mediante l’utilizzazione prevalente di attrezzature o risorse dell’azienda nor- malmente impiegate nell’attività agricola esercitata, comprese le attività di valorizzazione del territorio e del patrimonio rurale e forestale, ovvero di ricezione e ospitalità come definite dalla legge». Precisato il ruolo del coltivatore diretto e dell’imprenditore agricolo a titolo principale, si tratta ora di capire se le due categorie possono essere assimilate ai fini dell’esonero del contributo concessorio. Secondo la giurisprudenza l’esenzione del contributo di concessione di cui si tratta richiede l’esistenza di due requisiti: il primo di natura soggettiva (imprenditore agricolo a titolo principale); il secondo di natura oggettiva (opere realizzate in funzione del fondo).Appare utile anche ricordare che in relazione al possesso della qualità di imprenditore agricolo l’esenzione del contributo di concessione in passato non era consentita alle cooperative; ora, l’articolo 1, comma 2, del D.lgs 228/2001 prevede espressamente: «Si considerano imprenditori agricoli le cooperative di imprenditori agricoli e i loro consorzi quando utilizzano per lo sviluppo delle attività di cui all’articolo 2135 del Codice civile, come sostituito dal comma 1 del presente articolo, prevalentemente prodotti dei soci, ovvero forniscono prevalentemente ai soci beni e servizi diretti alla cura e allo sviluppo del ciclo biologico». Nell’ipotesi di coltivatore diretto, anche se la norma non lo prevede in termini espliciti (fa riferimento solo all’imprenditore agricolo), la dottrina e la giurisprudenza ritengono che lo stesso costituisca «una specie del più vasto genere dell’imprenditore agricolo» e, quindi, possa beneficiare della gratuità della concessione. Infatti, secondo il Tar Molise, decisione 190 del 9 luglio 1990 «è illegittimo l’atto con il quale il Comune nega a un coltivatore diretto, che abbia comprovato tale qualità, l’esenzione ex articolo 9, lettera a), della legge 28 gennaio 1977, n. 10, senza addurre particolari motivi dai quali risulti che il richiedente, pur essendo coltivatore diretto, non possa essere considerato imprenditore agricolo a titolo principale, ai sensi dell’articolo 12 della legge 9 maggio 1975, n. 157». A cura di Giuseppe Galeotto Relativamente, poi, alla definizione di costruzione rurale, che costituisce l’elemento essenziale per poter beneficiare della gratuità della concessione, l’articolo 9, comma 3, della citata legge 133/94 precisa quanto segue:

Added (11.09.2010, 03:40)
---------------------------------------------
“Ai fin del riconoscimento della ruralità degli immobili agli effetti fiscali (valido anche per gli oneri). i fabbricati o porzioni di fabbricati devono soddisfare le seguenti condizioni: a) il fabbricato deve essere posseduto dal soggetto titolare del diritto di proprietà o di altro diritto reale sul terreno, ovvero detenuto dall’affittuario del terreno stesso o dal soggetto che ad altro titolo conduce il terreno cui l’immobile viene dichiarato asservito o dai familiari conviventi a loro carico risultanti dalle certificazioni anagrafiche; b) l’immobile deve essere utilizzato. quale abitazione o per funzioni strumentali all’attività agricola, dai soggetti di cui alla lettera a), sulla base di un titolo idoneo, ovvero da dipendenti esercitanti attività agricole nelle aziende a tempo indeterminato o a tempo determinato per un numero annuo di giornate lavorative superiore a cento, assunti nel rispetto della normativa in materia di collocamento”. Il comma 5 dell’articolo 9 della legge 133/94 precisa, inoltre: «Qualora sul terreno sul quale è svolta l’attività agricola insistano più unità immobiliari a uso abitativo, i requisiti di ruralità devono essere soddisfatti distintamente. Nel caso di utilizzo di più unità a uso abitativo, da parte dei componenti dello stesso nucleo familiare, il riconoscimento di ruralità dei medesimi è subordinato, oltre che all’esistenza dei requisiti indicati al comma 3, anche al limite massimo di cinque vani catastali o, comunque, di 80 metri quadrati per abitante e di un vano catastale, o, comunque, di 20 metri quadrati per ogni altro abitante oltre il primo. La consistenza catastale è definita in base ai criteri vigenti per il catasto dei fabbricati». In conclusione, sulla scorta dei riferimenti normativi sopra citati, tenuto conto che l’articolo 9, comma 3, lettera a), della legge 133/94 ai fini del riconoscimento della ruralità degli immobili comprende anche i fabbricati detenuti dall’affittuario del terreno stesso, è da ritenere che, se esistono le condizioni già ricordate, nel rispetto delle modalità operative previste dalla normativa urbanistico-edilizia anche il coltivatore diretto possa beneficiare della concessione gratuita prevista dall’articolo 9 della legge 10/77 in quanto operante, praticamente in qualità di delegato; considerazione che è poi in sintonia con le indicazioni della giurisprudenza già descritte. In ogni caso l’amministrazione comunale ha il diritto di accertare lo status di coltivatore diretto e verificare i parametri e la tipologia delle costruzioni, tenuto presente che la legge 133/94 pone dei limiti in termini di dimensione per quanto riguarda l’uso abitativo, mentre per gli altri tipi di costruzione incorre l’obbligo di dimostrare che sono strumentali all’attività agricola. Il tutto deve anche inquadrarsi nel rispetto delle prescrizioni della legge regionale e della normativa comunale che possono prevedere criteri e modalità
operative particolari in relazione allo stato dei luoghi, tenuto, inoltre, presente che ogni atto della pubblica amministrazione deve fare esplicito riferimento a norme che, eventualmente, non consentono o limitano la possibilità edificatoria, per mettere gli interessati nelle condizioni di verificare se esistono o meno i presupposti per fare opposizione.
[/font]
[/i]

Dopo aver avuto il coraggio di leggerlo tutto (e non averci capito un granchè, correggetemi se sbaglio: io ho capito che le persone che abiterebbero nelle (non più di 5) case, dovrebbero essere tutte dipendenti a tempo determinato o indeterminato per un numero annuo di giornate lavorative superiore a cento e assunte nel rispetto della normativa in materia di collocamento. Ho capito bene?

[b]

Added (11.09.2010, 04:07)
---------------------------------------------
E poi, sempre in politichese, può essere molto utile anche questo link:

http://www.regione.vda.it/gestion....rt=1114

Ciao!

Added (11.09.2010, 05:59)
---------------------------------------------
Che bello Uolza! Si Si la Slovenia! Convengo! Ci sono stata quest'estate...sono veramente dei posti ancora incontaminati....splendidi...forse...più dell'Italia! OPS! L'ho detto! Scusate, ma ci voleva...Sarebbe bello vivere in Slovenia! Uolza combina! He he... ;-) Comunque, molto ingenuamente, queste sono le prime cosucchie che ho trovato in rete...oh,sicuramente non andranno bene per un motivo o per l'altro, ma meglio spulciare, magari qualcosa salta fuori lo stesso....
Alcune hanno una sorgente o pozzi, su altre bisognerebbe indagare....

32 ettari 50.000 euro http://www.rubricaimmobiliare.it/immobil....66.aspx

6 ettari 40.000 euro http://www.soluzioneimmobile.com/node/231343

16.000 ettari(c'è scritto così) 40.000 euro http://www.cercaimmobili.it/dettrisricercaimm.asp?varcodim=59051144

14 ettari 60.000 euro http://www.idealista.it/pagina....cio]-[]

10 ettari 37.000 euro http://www.casa.it/immobil....=trovit

http://www.6casa.it/index.p....=231837

7 ettari 45.000 euro http://www.casa.it/immobil....=trovit

14 ettari 50.000 euro http://www.clickasa.it/Toscana....931.htm

6 ettari 25.000 euro http://www.immobiliare.it/1501877....sponsor

10 ettari 20.000 euro http://www.immobiliare.it/5699769....sponsor

http://www.soluzioneimmobile.com/node/108426

Added (11.09.2010, 21:43)
---------------------------------------------
37.500 mq 15.000 euro con due baite http://annunci-casa.eurekasa.it/vendita....86.html

 
paradisiverdiData: Domenica, 12.09.2010, 00:50 | Messaggio # 169
Admin
Gruppo: Amministratore
Messaggi: 828
Reputazione: 3
Premi:4
 
Stato: Offline
Laura sei proprio un’eroina biggrin Che cose spaventose leggi! Anche noi dobbiamo sforzarci di capirne qualcosa. Sembra come se cercassero di cifrare le leggi per non fare capire un cavolo alla gente comune! biggrin Come qualcuno ha detto: mi affretto di ridere di tutto , per la paura di essere costretto a piangere.

Ora! I terreni di Slovenia!
Sono infatti bellissimi ed inoltre molto economici (specialmente paragonati agli standard italici), possiamo farci anche un pensierino, cosa ne dite gente??? megaphone


Marco e Olesya
 
DannyData: Domenica, 12.09.2010, 01:49 | Messaggio # 170
Germoglio
Gruppo: Vicino
Messaggi: 69
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
paradisiverdi,
Quote
Laura sei proprio un’eroina Che cose spaventose leggi! Anche noi dobbiamo sforzarci di capirne qualcosa.

E pensavo di leggere cose complicate io perchè leggo testi di Fisica Quantistica,crisi del mondo post-moderno e altro ancora,ma tu mi batti!!!

Quote
Ora! I terreni di Slovenia!
Sono infatti bellissimi ed inoltre molto economici (specialmente paragonati agli standard italici), possiamo farci anche un pensierino, cosa ne dite gente???

Io onestamente non conosco la Slovenia, ho fatto svariati viaggi,sono anche arrivato al confine con l'Algeria passando dal deserto ma la Slovenia l'ho vista solo in foto, non riuscirei a dire se è fattibile sotto vari aspetti(clima,popolo,leggi ecc..) i posti sono sicuramente belli ed economici,però ripeto non la conosco,non saprei che parere dare sad


Vivi,come avresti voluto vivere,quando sul letto di morte ripenserai alla tua vita
 
colibrìData: Domenica, 12.09.2010, 13:44 | Messaggio # 171
Tronchetto
Gruppo: Vicino
Messaggi: 237
Reputazione: 0
Premi:1
 
Stato: Offline
Quote (paradisiverdi)
Ora! I terreni di Slovenia!
Sono infatti bellissimi ed inoltre molto economici (specialmente paragonati agli standard italici), possiamo farci anche un pensierino, cosa ne dite gente???

Ciao mai stato,però ho visto delle foto di parchi e riserve naturali bellissime,credo anche che non dovrebbe essere quasi per nulla inquinata,potrebbe essere un idea,visto come vanno le cose in Italia ...,


per me esiste solo il cammino lungo sentieri che hanno un cuore.
 
paradisiverdiData: Martedì, 14.09.2010, 01:16 | Messaggio # 172
Admin
Gruppo: Amministratore
Messaggi: 828
Reputazione: 3
Premi:4
 
Stato: Offline
Si si i posti sembrano proprio bellissimi, teniamo la Slovenia in considerazione! Comunque al momento abbiamo un paio di numeri da chiamare qui in Italia e vi aggiorniamo domani!
Dei terreni propsoti da Laura, alcuni sono stati già venduti ed uno di essi l'avevamo già chiamato tempo fa, ci sono 2 abitazioni di proprietà altrui nel bel mezzo del terreno!


Marco e Olesya
 
IrrequietaMenteData: Mercoledì, 15.09.2010, 10:47 | Messaggio # 173
Germoglio
Gruppo: Vicino
Messaggi: 47
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
ok aspettiamo le risposte delle vostre telefonate...
cmq, volevo dire due robe. (Io devo fare sempre la criticona, sennò non son contenta, ma credetemi, è perchè la questione dell'ecovillaggio sta a cuore anche a me e friggo per vederlo alla luce!)
1) Discorso terreno agricolo:
da quanto ho capito io, ok, si può costruire (limitatamente) su terreno agricolo, purchè ci si registri come imprenditore agricolo o coltivatore diretto. Ok, ma questo vuol dire che dovremo vendere la frutta e verdura, perchè un terzo delle entrate deve (per legge) provenire dalla coltivazione; in più bisognerebbe aver dei dipendenti che lavorano per noi almeno 100 (o giù di lì) giornate all'anno,conseguentemente,i soldi per pagarli. io ho capito questo. Confermate? Perchè se è così, mi sa che il terreno agricolo ce lo possiamo dimenticare...
Poi,
Mi sono informata per la Croazia: lì bisogna avere il passaporto croato per comprare terreni agricoli,oppure aprire una ditta:solo così gli stranieri possono comprare terreno agricolo. In Slovenia è la stessa cosa che in Italia: non si può edificare nulla su terreno agricolo, neanche mettere casette sulle ruote o case prefabbricate in legno (che costano solo 5.000 euro!!!) tipo queste:
file:///home/laura/Scaricati/phpThumb_generated_thumbnail.jpeg
file:///home/laura/Scaricati/Olanda2.jpg
Invece, per la Svezia,ho avuto una importante informazione da Devis, quel ragazzo che ha creato il progetto di Pecoranera,http://www.progettopecoranera.it/...mi ha scritto:
"in Svezia c'è una norma che da ad ognuno il diritto di costruirsi una casetta di 25mq in qualsiasi terreno di sua proprietà, ovviamente non possedendo altre case dove abitare."
E' da considerare e c'è da fare una ricerca per vedere se anche in altri stati è così (la Svezia mi sembra un tantino fredda per l'agricoltura....)
Secondo me è importante considerare anche altri stati,perchè qui in Italia, hanno previsto di costruire 10 centrali nucleari entro i prossimi 10 anni...e chissà poi dove le costruiscono...mi ha detto il mio ragazzo che vogliono costruirne una al confine con l'Austria (ma in Italia) e gli Austriaci hanno già protestato...
Non sarebbe bello comprare il terreno e poi scoprire che a 40 km ti stanno costruendo la centrale nucleare...per questo pensavo alla Slovenia (sebbene non sappia se hanno intenzione di costruirne anche lì)...So che in Svezia ad esempio,dagli anni '80 sino ad oggi si sono impegnati per chiudere tutte le centrali che avevano,e ci sono riusciti,,,però oggi si sta parlando di costruirne di nuove...
2)discorso ettari:
visti i prezzi della terra, non ci si potrebbe accontentare di un pò meno terra per ciascuno...non so, la vedo infattibile come cosa avere un ettaro a testa con i prezzi italiani, a meno che non si vada in paesi dove il cambio è più conveniente. Perchè cmq, è vero che più siamo e più possiamo spendere, però è anche vero che più siamo e più ettari ci vogliono...non è una critica, perchè anche a me piacerebbe avere tanta terra a disposizione,ma dico che è difficilmente realizzabile...

Added (15.09.2010, 10:46)
---------------------------------------------
A meno che..
...comprassimo la terza proprietà di questo antico borgo, che costa "solo" 50.000 euro e ha 11 ettari...

http://www.antico-borgo.net/

Added (15.09.2010, 10:47)
---------------------------------------------
http://www.voglioviverecosi.com/index.p....gna_138

 
mudilasData: Mercoledì, 15.09.2010, 17:40 | Messaggio # 174
Pianta
Gruppo: Vicino
Messaggi: 149
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
http://www.annunciannunci.com/115....rl.html

mi ha colpito il prezzo, solo quello....


Ad ogni mio desiderio deve corrispondere un'azione. Nè servo nè padrone di niente e di nessuno.
 
paradisiverdiData: Venerdì, 17.09.2010, 01:13 | Messaggio # 175
Admin
Gruppo: Amministratore
Messaggi: 828
Reputazione: 3
Premi:4
 
Stato: Offline
Quote (IrrequietaMente)
ok aspettiamo le risposte delle vostre telefonate...

Ragazzi scusate, abbiamo avuto un incidente stradale, e non abbiamo fatto un cavolo! Tutto il tempo è andato perso tra caramba, assicurazioni, carrozziere ecc.. Chiamiamo il prima possibile!

Quote (IrrequietaMente)
Io devo fare sempre la criticona, sennò non son contenta, ma credetemi, è perchè la questione dell'ecovillaggio sta a cuore

Ma fai benissimo biggrin Così si fa!

Quote (IrrequietaMente)
Discorso terreno agricolo

Allora, sull’avere dipendenti non siamo sicuri, ci solo moltissimi agricoltori che non hanno dipendenti, perché lavorano solo quelli di famiglia. Sulla metratura, si, limitata, dovremo informarci nel comune del nostro terreno. Ma in ogni caso, se tutto è cosi pessimo possiamo provare a fare un progetto concreto e portarlo al comune, o dove serve, dicendo che vogliamo fare questo villaggio tutto ecologico, facendo una cosa seria. E perché no? Può funzionare vedendo quanti incentivi danno per attività ecologiche varie.

Quote (IrrequietaMente)
Invece, per la Svezia,

La stessa cosa che in Norvegia sad

Quote (IrrequietaMente)
comprassimo la terza proprietà di questo antico borgo, che costa "solo" 50.000 euro e ha 11 ettari...

Abbiamo già chiamato tempo fa, non sono 11 ettari… No, lo sono, ma non sono affatto accorpati.. Sparsi qua e là...

Quote (IrrequietaMente)
2)discorso ettari:

Ragazzi scusate, per noi questa cose è indiscutibile. Non diciamo che tutti debbano fare cosi, che la cosa giusta sia una sola, ma noi crediamo moltissimo in questo. E lo trovate spiegato QUI, QUI ed anche nel progetto.
Ragazzi noi capiamo tutti, se a voi non piace, o non credete in questa cosa o per una qualunque altra ragione. Ma per noi è importantissimo, crediamo che debba essere così (per noi, eh!)


Marco e Olesya
 
paradisiverdiData: Venerdì, 17.09.2010, 01:13 | Messaggio # 176
Admin
Gruppo: Amministratore
Messaggi: 828
Reputazione: 3
Premi:4
 
Stato: Offline
Quote (mudilas)
mi ha colpito il prezzo, solo quello....

Ma ne vendono anche delle porzioni?


Marco e Olesya
 
IrrequietaMenteData: Venerdì, 17.09.2010, 02:58 | Messaggio # 177
Germoglio
Gruppo: Vicino
Messaggi: 47
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
Mi dispiace per l'incidente...spero non vi siate fatti male! sad
 
mudilasData: Venerdì, 17.09.2010, 12:03 | Messaggio # 178
Pianta
Gruppo: Vicino
Messaggi: 149
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
Quote (paradisiverdi)
Ma ne vendono anche delle porzioni?

Ho chiesto, sto aspettando una loro risposta.


Ad ogni mio desiderio deve corrispondere un'azione. Nè servo nè padrone di niente e di nessuno.
 
colibrìData: Venerdì, 17.09.2010, 12:41 | Messaggio # 179
Tronchetto
Gruppo: Vicino
Messaggi: 237
Reputazione: 0
Premi:1
 
Stato: Offline
Quote (mudilas)
Ragazzi scusate, abbiamo avuto un incidente stradale

Tutto ok Paradisi ? Le auto si riparano l'importante è che stiate bene voi


per me esiste solo il cammino lungo sentieri che hanno un cuore.
 
DannyData: Venerdì, 17.09.2010, 13:00 | Messaggio # 180
Germoglio
Gruppo: Vicino
Messaggi: 69
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
Spero che non vi siate fatti male ne voi ne gli altri, e mi auguro sia una bottarella e non una macchina completamente distrutta. A presto cari,statemi bene.

Vivi,come avresti voluto vivere,quando sul letto di morte ripenserai alla tua vita
 
Forum » Ecovillaggi » Creiamone uno nuovo!! » Col binocolo a caccia di terreni!
Page 12 of 15«12101112131415»
Search:

Copyright paradisiverdi © 2008 - 2017 Hosted by uCoz