L'E-discarica del mondo. O "dove vanno gli i-Phone quando muoiono" - 24 November 2010 - Paradisi Per l'Anima
Paradisi
        Per L'Anima
Menu del Sito


Nuovi Articoli
Il bianco mantello della decrescita
[17.02.2012]
Chiudete il coperchio del water!!!
[10.07.2011]
Come di solito la gente si rovina il destino?
[15.05.2011]
Fukushima ovvero il crollo del paradigma nucleare
[19.03.2011]
Un Qualcosa sull'Amore
[12.02.2011]
Articoli a scelta casuale
Quale rilancio per l’economia italiana?



La fiaba: immagini di realtà interiori



La moglie dea



Malato di mente, cioè folle, cioè…psicolabile



L’importanza dei paesaggi dal punto di vista psicologico



Il nostro questionario
Pronti per la vita in ecovillaggio?

Risposte in totale: 458
Home » 2010 » Novembre » 24 » L'E-discarica del mondo. O "dove vanno gli i-Phone quando muoiono"
L'E-discarica del mondo. O "dove vanno gli i-Phone quando muoiono"
01:42
Ogni anno il mondo produce 50 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici - vecchi computer, telefoni, fax, stampanti, ecc. il 70% di questi rifiuti è alimentato dalla più grande discarica del mondo – la Cinese Guachzhu. Non c'è da meravigliarsi che essa sia la città più sporca della terra. Ad esempio, il TLV (Threshold Limit Value) per il piombo è superato di 370 volte.

La manipolazione delle sostanze pericolose, il cosiddetto "E-waste", è regolata dalla Convenzione di Basilea sul controllo dei movimenti transfrontalieri di rifiuti pericolosi e del loro smaltimento, 1989. Nel funzionamento nell'Unione Europea un atto del Waste Electrical and Electronic Equipment Directive detta le regole per la raccolta e l'elaborazione di tutti i tipi di elettronica. Negli Stati Uniti ci sono sia leggi federali e locali sul controllo del traffico e-waste. Inoltre, il riciclaggio dell'e-waste nella UE è regolamentato dal RoHS (Restriction of Hazardous Substances). Questo atto è redatto in modo che renda praticamente impossibile il riciclaggio di componenti elettronici vecchi - in realtà, nelle fabbriche, per la lavorazione dei rifiuti, non si possono tenere piombo, mercurio, cadmio, cromo esavalente, bifenili polibromurati e difenile polibromurato. Di conseguenza, per gli europei e gli americani è più conveniente inviare la "spazzatura elettronica" nei paesi del Terzo Mondo, piuttosto che investire miliardi di dollari in casseforti ecologiche.

Solo un esempio: negli Stati Uniti, il leader mondiale nel numero di apparecchiature elettriche, ci sono solo 3 impianti di trasformazione della "spazzatura elettronica", il potere del più grandi di essi (!) - Solo 70.000 tonnellate.

Il 70% di questi rifiuti viene esportato in Cina (circa 35 milioni di tonnellate), un altro 20% è per i diversi paesi africani (Nigeria, Ghana), il resto - in Brasile, India e altri paesi.

Nella stessa Cina, l'80% dei rifiuti elettronici ha una sola città - Guachzhu, situata nella provincia meridionale del Guangdong.

La discarica locale occupa 52 chilometri quadrati, ed in più circa 15 chilometri quadrati nei 4 villaggi circostanti. Queste discariche impiegano 300.000 persone.

Il 90% dei lavoratori smonta computer, stampanti, televisori, ecc. direttamente a mani nude. Il principale metodo di esalazione dei vari metalli e componenti è una semplice calcinazione dei componenti elettronici. Di regola, ogni giorno la discarica brucia quanto circa 100 incendi di grandi dimensioni. Poi, si dividono i già calcianti rame, piombo, ecc Le leghe contenenti metalli preziosi (oro e argento) procedono ad una ulteriore purificazione in un laboratorio primitivo. Ad esempio, vi sono vasche di acido per ripulire i chip situate proprio sulla riva del fiume Lianzhan, e la soluzione caustica è poi scaricata nel fiume stesso.

In totale, il riciclaggio di un vecchio computer, tipo 486, porta ad un profitto di 20 $. Tuttavia, ai lavoratori vanno solo pochi centesimi. Come regola generale, il loro stipendio è di 3-6 dollari al giorno, a 10-12 ore al giorno per 6 giorni alla settimana. L’80% dei dipendenti di E-dumping soffre di malattie neurologiche, polmonari o della pelle. I livelli di piombo nel sangue dei bambini di Guachzhu è dell’88% superiore alla norma. Per il piombo ed il rame nel suolo, il  TLV è stato superato, rispettivamente, di 370 e 115 volte. La diossina MPC - 130 volte. L'acqua di Guachzhu  è imbevibile per un raggio di 60 km ed è portata in città in cisterne. In totale, gli uomini d'affari di Guachzhu guadagnano qualcosa come 3 miliardi di dollari l'anno.

Visto: 1399 | Aggiunto da: paradisiverdi
Commenti in totale: 0
Solo utenti registrati possono aggiungere commenti.
[ Registrati | Login ]
Annuncio


Amici di ParadisiVerdi, il 10% di sconto per voi sui libri di Megre! Codice sconto MO1, cliccate qui!


Novità in Cinema Verde
Comprare, buttare, comprare
Film
Babies
Film
Report - Il boccone del prete
Film
La vita emotiva degli animali da fattoria
Film
Il Vento fa il Suo Giro
Film
Nuovi File
L'orto didattico
[03.01.2010]

Tecnologia RFID. Il nostro bisogno di schiavitù?
[14.11.2009]

Mille piante per guarire dal Cancro senza CHEMIO
[27.07.2009]

Antoine de Saint-Exupéry - Il Piccolo Principe (capitoli 21-27 + PDF da scaricare)
[12.07.2009]

Antoine de Saint-Exupéry - Il Piccolo Principe (capitoli 10-20 + PDF da scaricare)
[12.07.2009]

Amici del Sito
Selvatici

Ecovillaggio Rassvet, Ucraina

Un diavoletto naturalista

Il Mondo (é) SOSTENIBILE

Vivere Altrimenti

Dianusa - 'I Cedri Sonori' in Romania

Giardino

Arredo giardino

Fiori

Giardino
Luna Oggi
Il pulsante di Paradisi




Se volete fare uno scambio di banner o link, cliccate qui!
Statistica

Cerca
Copyright paradisiverdi © 2008 - 2017 Hosted by uCoz