Paradisi
        Per L'Anima
Menu del Sito


Nuovi Articoli
Il bianco mantello della decrescita
[17.02.2012]
Chiudete il coperchio del water!!!
[10.07.2011]
Come di solito la gente si rovina il destino?
[15.05.2011]
Fukushima ovvero il crollo del paradigma nucleare
[19.03.2011]
Un Qualcosa sull'Amore
[12.02.2011]
Articoli a scelta casuale
E' in arrivo l'anno del bufalo: la tradizione cinese colpisce ancora!



L'errore del cuoco



Benvenuti all'Ecovillaggio Romashki!



Il secondo articolo del ciclo “ORGANIZZAZIONE DI ECOVILLAGGI: PASSAGGI DI SUCCESSO ed OSTACOLI”



I terremoti hanno un'anima?



Il nostro questionario
Pronti per la vita in ecovillaggio?

Risposte in totale: 461
Home » 2008 » Agosto » 29 » LOTTA AI REATI AMBIENTALI
LOTTA AI REATI AMBIENTALI
02:51
Accordo tra Ministero Ambiente e Arma dei Carabinieri per il "telerilevamento"

Da oggi a difesa dell'ambiente c'è un "occhio di telerilevamento" che facilita i controlli per prevenire i rischi per l'ecosistema e perseguire chi commette reati ambientali. E' un sistema studiato dal Ministero dell'Ambiente che andrà a integrare il sistema SITA (Sistema Informativo per la Tutela dell'Ambiente) già sviluppato dall'Arma dei carabinieri. Con un accordo firmato questa mattina tra Ministero e Arma. L'accordo permetterà un costante monitoraggio dell'intero territorio nazionale a caccia di cave illegali, restringimento degli alvei dei fiumi, occupazioni abusive, interventi abusivi su infrastrutture idrauliche, luoghi di scarico di rifiuti solidi e liquidi.

Si avrà così una enorme fonte di dati di rilevamento che saranno gestiti attraverso il Portale cartografico nazionale (Pcn) della Direzione generale della difesa del suolo del Ministero dell'Ambiente. Per mezzo del PCN il Ministero dell'Ambiente consentirà all'Arma la consultazione attraverso meccanismi di cooperazione di tutta la base dati cartografica disponibile ottenuta sia nell'ambito del "Piano Straordinario di Telerilevamento ad alta precisione" che in altri progetti di telerilevamento già avviati. Questo - oltre a permettere la predisposizione di progetti per la prevenzione dei reati ambientali - consentirà di mettere a punto altri strumenti di carattere legislativo, amministrativo e tecnico, per la definizione di elementi di comune interesse. Un esempio di dialogo tra settori diversi della Pubblica amministrazione volto sia ad aumentare la sicurezza, sia a ridurre sprechi di risorse e inefficienze.

(http://www.ambiente.it/)
(http://www.minambiente.it/)
Visto: 719 | Aggiunto da: paradisiverdi
Commenti in totale: 0
Solo utenti registrati possono aggiungere commenti.
[ Registrati | Login ]
Annuncio


Amici di ParadisiVerdi, il 10% di sconto per voi sui libri di Megre! Codice sconto MO1, cliccate qui!


Novità in Cinema Verde
Comprare, buttare, comprare
Film
Babies
Film
Report - Il boccone del prete
Film
La vita emotiva degli animali da fattoria
Film
Il Vento fa il Suo Giro
Film
Nuovi File
L'orto didattico
[03.01.2010]

Tecnologia RFID. Il nostro bisogno di schiavitù?
[14.11.2009]

Mille piante per guarire dal Cancro senza CHEMIO
[27.07.2009]

Antoine de Saint-Exupéry - Il Piccolo Principe (capitoli 21-27 + PDF da scaricare)
[12.07.2009]

Antoine de Saint-Exupéry - Il Piccolo Principe (capitoli 10-20 + PDF da scaricare)
[12.07.2009]

Amici del Sito
Selvatici

Ecovillaggio Rassvet, Ucraina

Un diavoletto naturalista

Il Mondo (é) SOSTENIBILE

Vivere Altrimenti

Dianusa - 'I Cedri Sonori' in Romania

Giardino

Arredo giardino

Fiori

Giardino
Luna Oggi
Il pulsante di Paradisi




Se volete fare uno scambio di banner o link, cliccate qui!
Statistica

Cerca
Copyright paradisiverdi © 2008 - 2017 Hosted by uCoz