Pane senza lievito - Ricette. Sapore e salute! - Catalogo articoli - Paradisi Per l'Anima
Paradisi
        Per L'Anima
Menu del Sito


Nuovi Articoli
Il bianco mantello della decrescita
[17.02.2012]
Chiudete il coperchio del water!!!
[10.07.2011]
Come di solito la gente si rovina il destino?
[15.05.2011]
Fukushima ovvero il crollo del paradigma nucleare
[19.03.2011]
Un Qualcosa sull'Amore
[12.02.2011]
Articoli a scelta casuale
La tv prima dei 3 anni causa danni al cervello



Il Tetto Verde



agricoltura sinergica



David Chameides, il “magazziniere”!



L’importanza dei paesaggi dal punto di vista psicologico



Il nostro questionario
Pronti per la vita in ecovillaggio?

Risposte in totale: 458
Home » Articoli » Ricette. Sapore e salute!

Pane senza lievito
Vorrei condividere la mia esperienza nel preparare un pane soffice e buono senza l’utilizzo del lievito. Approvato personalmente. Mi sono basato su una ricetta trovata sul web. Tuttavia ho trovato la mia ricetta ideale dopo vari tentativi ed il pane è risultato ottimo. E’ già da molto tempo che mi faccio il pane da solo, ma ho sempre usato il lievito. Questo pane, anche se non cresce tanto quanto quello fatto col lievito, non perde assolutamente nulla in gusto.

Quindi, prima di tutto, abbiamo bisogno di un fermento. Far germinare in un paio di giorni dei chicchi di grano (tutto dipende dalla temperatura) fino a quando non appaiono 1-2 cm di code bianche. Successivamente macinate questo grano (o più semplicemente schiacciatelo). Aggiungete una manciata di farina, zucchero (o miele) e acqua (tutto in approssimazione), mescolate fino a quando otterrete una panna ben amalgamata. Poi mettiamo il nostro futuro fermento al caldo ed aspettiamo finché non s’inacidisce. Il nostro fermento si deve gonfiare un po’ grazie al processo della fermentazione, appunto.




Preparazione dell’impasto. Aggiungiamo un  bicchiere d’acqua (un po’ più, un po’ meno, come ve lo sentite voi) al nostro fermento e mescoliamo insieme a 2 bicchieri di farina (se volete del pane al farro, bisogna realizzare il fermento da germogli di farro, altrimenti dicono che non cresca), 1 cucchiaino e mezzo di sale (se volete), 3 cucchiai di zucchero (che può essere sostituito con il miele). Impastiamo.

Mettiamo da parte in un piatto di vetro o ceramica un cucchiaio di composto, non coprendolo troppo, per farlo respirare. Va riposto poi in un luogo fresco come la cantina o il frigorifero. Questo va tenuto per la volta successiva e può essere utilizzato per generazioni e generazioni! Se non lo si usa per più di una settimana bisogna poi dargli una rinfrescata aggiungendo  un po’ di zucchero (o miele), farina ed acqua.

Andiamo avanti: copriamo il nostro impasto (ma lasciandolo respirare) e lo mettiamo al calduccio a farlo crescere per non meno di 12 ore. Quando il nostro impasto è cresciuto di 2 o 3 volte, aggiungiamo un ulteriore bicchiere di farina per renderlo più corposo (anche se si dice che un impasto più liquido prosperi più facilmente). Dopodiché di nuovo al caldo a fermentare, non meno di 4 ore. Poi dritto dritto in forno per un’oretta circa. Io utilizzo la macchina del pane, in regime brioche.

Quella che ho descritto è una ricetta approssimativa per un pane generico. Con l’umore giusto potete sperimentare con le diverse farine (mais, grano saraceno, di riso, ecc.) ed erbe.

Penso sia impossibile fare questo tipo di pane seguendo una ricetta specifica. Non è possibile calcolare i fattori come quantità di acqua, farina... Insomma tutti i materiali che interagiscono con l’impasto. E questi fattori sono invece molto importanti per questo tipo di pane Quindi, non scoraggiatevi se fallite al primo tentativo. La cosa più importante è che realizzare questo tipo di pane è possibile – Sicuramente ci riuscirete!

Buon appetito e buona salute.

Vitaliy Krivenda, ecovillaggio Rassvet

(Tradotto da ParadisiVerdi)





Fonte: http://rassvet.dn.ua/news/2008-11-12-42
Categoria: Ricette. Sapore e salute! | Aggiunto da: paradisiverdi (24.02.2009) | Autore: Vitaliy Krivenda
Visto: 23714 | Comments: 2




Commenti in totale: 2
20.04.2009 Spam
2. Marco e Olesya (paradisiverdi)
Oh ottimo ragazzi! Perchè non condividete un pò questo segreto con noi più nel dettaglio?! smile

19.04.2009 Spam
1. pace (pace)
pace fa il pane già da anni con la pasta acida......ed è buonissimo!!!bisogna sopratutto avere pratica durante l'impasto!!!e la farina macinarla sul momento!! biggrin

Discutiamo insieme questo articolo nel FORUM
Solo utenti registrati possono aggiungere commenti.
[ Registrati | Login ]
Annuncio


Amici di ParadisiVerdi, il 10% di sconto per voi sui libri di Megre! Codice sconto MO1, cliccate qui!


Novità in Cinema Verde
Comprare, buttare, comprare
Film
Babies
Film
Report - Il boccone del prete
Film
La vita emotiva degli animali da fattoria
Film
Il Vento fa il Suo Giro
Film
Nuovi File
L'orto didattico
[03.01.2010]

Tecnologia RFID. Il nostro bisogno di schiavitù?
[14.11.2009]

Mille piante per guarire dal Cancro senza CHEMIO
[27.07.2009]

Antoine de Saint-Exupéry - Il Piccolo Principe (capitoli 21-27 + PDF da scaricare)
[12.07.2009]

Antoine de Saint-Exupéry - Il Piccolo Principe (capitoli 10-20 + PDF da scaricare)
[12.07.2009]

Amici del Sito
Selvatici

Ecovillaggio Rassvet, Ucraina

Un diavoletto naturalista

Il Mondo (é) SOSTENIBILE

Vivere Altrimenti

Dianusa - 'I Cedri Sonori' in Romania

Giardino

Arredo giardino

Fiori

Giardino
Luna Oggi
Il pulsante di Paradisi




Se volete fare uno scambio di banner o link, cliccate qui!
Statistica

Cerca
Copyright paradisiverdi © 2008 - 2016 Hosted by uCoz