Auroville, l'ecovillaggio dell'anima - Ecovillaggi - Catalogo articoli - Paradisi Per l'Anima
Paradisi
        Per L'Anima
Menu del Sito


Nuovi Articoli
Il bianco mantello della decrescita
[17.02.2012]
Chiudete il coperchio del water!!!
[10.07.2011]
Come di solito la gente si rovina il destino?
[15.05.2011]
Fukushima ovvero il crollo del paradigma nucleare
[19.03.2011]
Un Qualcosa sull'Amore
[12.02.2011]
Articoli a scelta casuale
L'antica arte della salute dentale



Potere alla parola



Id database segreto governativo sui danni da vaccini



I terremoti hanno un'anima?



I suoni e la parola nell’essere umano



Il nostro questionario
Pronti per la vita in ecovillaggio?

Risposte in totale: 458
Home » Articoli » Ecovillaggi

Auroville, l'ecovillaggio dell'anima

Auroville, il cui significato vero è  "città dell'aurora", fondata nel 1968 in una landa desolata, arsa dal sole e dalla salsedine, nell'estremo sud dell'India, è sopravvissuta ai pregiudizi. A realizzarla furono i discepoli del Maestro, filosofo e poeta indiano Sri Aurobindo morto nel 1950, i quali, sotto l'attenta guida della "Madre", al secolo Mirra Alfassa, compagna e prima allieva del Maestro, hanno reso la città dell'aurora una specie di paradiso in terra, una comunità metafisica, esperienza mistica, laboratorio dello spirito, giardino dell'Eden... sono solo alcune delle tante definizioni che la riguardano.
Sul finire degli anni '60 e l'inizio del decennio successivo, il viaggio in India era diventato un punto di riferimento per tutta una generazione di "figli dei fiori", assai pubblicizzato anche dai viaggi di personaggi del calibro dei Beatles,Rolling Stones, artisti e scrittori di fama... Non è quindi escluso che costoro siano passati per Auroville, la cui singolare architettura fu concepita da Roger Anger, 84 anni, importante membro del consiglio di amministrazione dell'Auroville Foundation, venuto a mancare di recente a Parigi, proprio nel momento (28 febbraio) in cui si stanno per festeggiare i primi quarant'anni dell'eco-villaggio.
Oggi la città dell'aurora comprende un centinaio d'insediamenti sparsi su un territorio di 20 chilometri quadrati, su cui vivono circa 1900 residenti, provenienti da circa 40 nazioni diverse, per vivere insieme come una comunità. In essa ha sede la più grande concentrazione di energie rinnovabili in India: il suo fabbisogno energetico viene soddisfatto da una modernissima centrale termica solare a cui si è aggiunto, di recente, un disco (o piatto) solare del diametro di 15 metri che provvede al fabbisogno della cucina a vapore della comunità. Quindi, organizzazione economica auto-sufficiente, con aziende agricole integralmente biologiche (pannelli solari, energia eolica, caldaie solari, cucine solari, impianti di biogas). Tutto immerso in un'immensa oasi di verde, uno sterminato orto botanico in un paesaggio dall'atmosfera vagamente francese, in forte contrasto con le asperità del Tamil Nadu, Stato dell'Unione Indiana che affaccia sul Golfo del Bengala. Il luogo è circondato da una foresta lussureggiante con milioni di alberi e piante, piena di animali, serpenti cobra compresi... i quali, per fortuna, non toccano gli abitanti della città... Si mormora, difatti, che il re dei serpenti abbia fatto un patto con la Madre, scomparsa nel novembre del 1973... sotto la cui attenta guida e con l'aiuto dei discepoli del Maestro ha gettato le fondamenta di quello che diventerà un luogo per la realizzazione di comprensione internazionale, di pace e di unità nella diversità umana in base a una scoperta interiore e la trasformazione della coscienza... come mostra la via intrapresa dal Maestro.


Oggi Auroville è un “ecovillaggio” a modello circolare con raggio di 1,25 chilometri suddiviso in settori, che racchiude al suo interno persone di diverse nazionalità, provenienti da diversi gruppi etnici, religiosi e culturali, che vivono e lavorano insieme in uno spirito di rispetto reciproco e di collaborazione.

In memoria della sua fondatrice è stato approntato un singolare luogo mistico, la cui costruzione, durata per più di tre decenni, consiste in una cupola appiattita di 36 metri di diametro, che irradia la sua energia per i giardini della Comunità, lungo linee di una galassia architettonica. Si tratta di Matrimandir, la gigantesca sfera metafisica dorata al cui interno c'è la spoglia sala di meditazione con al centro un grande globo di vetro, illuminato da un raggio del sole convogliato da un sistema di specchi. Accanto alla costruzione si trova  pure un anfiteatro.
Oltreciò, ad Auroville  ci sono dipartimenti produttivi che si occupano prevalentemente di agricoltura alternativa e di rimboschimento, ma anche uno stabilimento che si dedica con successo alle ricerche di computers ed elettronica, assieme ad ospedali e strutture mediche aperte al pubblico, che hanno cambiato la vita e dato una speranza a più di ventimila famiglie tamil... Insomma un eco-villaggio fuori dal nostro mondo abituato ad andare  sempre di corsa, un luogo dove sembra che la felicità sia davvero "un prodotto garantito" per tutta la vita...  Beh... hai visto mai!
Categoria: Ecovillaggi | Aggiunto da: paradisiverdi (07.07.2008)
Visto: 4504 | Comments: 1




Commenti in totale: 1
30.09.2012 Spam
1. Giuseppina Sciortino (pepita)
Che dire...tra le tante cose che io ho sempre sognato c'è sempre stata un idea di tal genere..ho amato molto il libro di Calvino con tanti tipi di città...Auroville mi ricorda un posto che ho visitato, ma solo di nome, Heden Project che si trova in GB...In viaggio di nozze sono stata in moltri villaggi del nord dell'India e ho sempre sperato di ritornare lì...how, poter dire che qualcuno è riuscito a creare una realtà di pace e di amore a 360 gradi dà forza e mette di buon umore e fa sperare ... prego affinchè i nostri figli possano vivere questi tipi di realtà e che noi riusciamo a dare il via a questi mondi possibili!

Discutiamo insieme questo articolo nel FORUM
Solo utenti registrati possono aggiungere commenti.
[ Registrati | Login ]
Annuncio


Amici di ParadisiVerdi, il 10% di sconto per voi sui libri di Megre! Codice sconto MO1, cliccate qui!


Novità in Cinema Verde
Comprare, buttare, comprare
Film
Babies
Film
Report - Il boccone del prete
Film
La vita emotiva degli animali da fattoria
Film
Il Vento fa il Suo Giro
Film
Nuovi File
L'orto didattico
[03.01.2010]

Tecnologia RFID. Il nostro bisogno di schiavitù?
[14.11.2009]

Mille piante per guarire dal Cancro senza CHEMIO
[27.07.2009]

Antoine de Saint-Exupéry - Il Piccolo Principe (capitoli 21-27 + PDF da scaricare)
[12.07.2009]

Antoine de Saint-Exupéry - Il Piccolo Principe (capitoli 10-20 + PDF da scaricare)
[12.07.2009]

Amici del Sito
Selvatici

Ecovillaggio Rassvet, Ucraina

Un diavoletto naturalista

Il Mondo (é) SOSTENIBILE

Vivere Altrimenti

Dianusa - 'I Cedri Sonori' in Romania

Giardino

Arredo giardino

Fiori

Giardino
Luna Oggi
Il pulsante di Paradisi




Se volete fare uno scambio di banner o link, cliccate qui!
Statistica

Cerca
Copyright paradisiverdi © 2008 - 2017 Hosted by uCoz