Erbe tra le ciocche o come avere capelli sani senza shampoo - Salute - Catalogo articoli - Paradisi Per l'Anima
Paradisi
        Per L'Anima
Menu del Sito


Nuovi Articoli
Il bianco mantello della decrescita
[17.02.2012]
Chiudete il coperchio del water!!!
[10.07.2011]
Come di solito la gente si rovina il destino?
[15.05.2011]
Fukushima ovvero il crollo del paradigma nucleare
[19.03.2011]
Un Qualcosa sull'Amore
[12.02.2011]
Articoli a scelta casuale
Malato di mente, cioè folle, cioè…psicolabile



COS’E’ UN ECOVILLAGGIO?



I suoni e la parola nell’essere umano



La moglie dea



Il segreto dell’effetto placebo



Il nostro questionario
Pronti per la vita in ecovillaggio?

Risposte in totale: 458
Home » Articoli » Salute

Erbe tra le ciocche o come avere capelli sani senza shampoo
Eccovi una lettera molto ispirante scritta da una ragazza che solo a trent’anni di età è riuscita ad ottenere i capelli dei suoi sogni. Una lettera emozionante ci racconta il passaggio di una vittima delle pubblicità di prodotti per capelli fino ad una finale realizzazione del suo sogno con l’aiuto della natura e null’altro! La lettera è molto sentita e si avverte il grande desiderio di dire al mondo che E’ COSI’ FACILE avere dei capelli sani, così abbiamo deciso di condividerla con voi.



Vorrei condividere con voi la mia esperienza di come, tramite rimedi naturali, sono riuscita a rendere i miei capelli belli e forti, arrestandone la caduta definitivamente.
Lasciate che vi parli un po’ di me: ho 30 anni e mio figlio ne ha 2. Non mi considero un’attivista yoga ma sono comunque attenta all’alimentazione ed ogni giorno faccio qualche esercizio yoga , qualche minuto ogni mattina e sera. Cerco di seguirne qualcuno dei principi fondamentali, tipo mai mentire a se stessi. Non sono neanche una fanatica del salutismo a tutti i costi ma poco a poco ne incorporo alcuni principi nella mia vita.

Ora parliamo di capelli. Per quel che posso ricordare non ho mai ricevuto particolari complimenti per i miei capelli. Ho sempre provato invidia per le ragazze che se ne andavano in giro coi capelli sciolti, splendenti e forti. Ho sempre considerato i capelli di una donna come un segno della sua femminilità, della sua forza femminile e, guardando i miei, soffrivo.
Fin da bambina, da circa 6 anni di età, ho cominciato a fare qualche piega particolare per ottenere almeno un po’ di volume. Nella mia famiglia non c’è mai stato il culto della bellezza femminile e quindi io mi facevo la piega, li asciugavo col phon, li lavavo con lo shampoo e, dai 10 anni, ho cominciato ad usare la lacca. Insomma, niente di speciale. I miei capelli sono sempre stati sottili e radi e di un non identificato colore. Quando ho cominciato ad essere una giovane donna ho deciso seriamente di prendermi cura di questo, purtroppo evidente, problema. Per non parlare del fatto che ho cominciato ad avere i primi capelli grigi a vent’anni! E’ stato allora che ho anche cominciato a tingermi. Ogni mese mi ritrovavo a spendere cifre spropositate per la cura dei capelli, super shampoo, maschere, ecc. Acquistavo sempre le spazzole migliore, anche quelle delle televendite che promettevano miracoli, phon professionale, lacche e mousse speciali per capelli sottili, montagne di bigodini. Praticamente i Beauty Center erano la mia seconda casa e lì tagliavo i capelli, li tingevo, li facevo sistemare e curare mediante diverse procedure speciali. Sottoponevo i miei capelli ed il mio cuoio capelluto ad analisi speciali, ecc. Ero diventata succube di ogni pubblicità di prodotti per capelli. In questo modo volontà e soldi se ne andavano sempre di più e, alla fine, il risultato era normale, ma nulla di meraviglioso. I capelli sembravano decenti ma nulla più. Niente doppie punte e non assomigliavano più all’erba secca. Tuttavia, si sporcavano quasi subito, arrivava la sera e già sembrava non gli avessi fatto niente. Non ho mai sciolto i capelli, neanche quando erano lunghi. In poche ore sembravano già completamente sporchi, insomma. Ero affetta da un noto problema – “capelli secchi, cuoio capelluto grasso”.
Ad un certo punto ho cominciato ad osservare i metodi delle mie amiche, loro si che avevano dei bei capelli. Ed ho fatto una scoperta inaspettata. Una di esse usava un infuso di buccia di cipolla invece del balsamo, un’altra usava un infuso di foglie di betulla, ecc. Nessuna di loro ha mai condiviso i suoi segreti di bellezza con me, ma è anche vero che io non ho mai chiesto. Io avevo sempre e solo pensato che loro fossero state graziate dal dono di avere dei bellissimi capelli.
Avevo già letto in giro di rimedi alternativi o popolari, come lavare i capelli con un infuso di pane di segale ma, in fondo, non c’avevo mai creduto. Avevo anche provato una volta ma il risultato non mi aveva impressionato e, inoltre, la preparazione era molto complicata. I capelli non mi sembravano ben lavati. Bene, non so dove io abbia trovato una simile cocciutaggine ma sono andata avanti! Ho cominciato a credere nella saggezza popolare dopo aver visto i risultati delle mie amiche.
Ho cominciato tagliandomi i capelli cortissimi, praticamente in 3 mesi ho tagliato via i miei capelli tinti e sono rimasti quelli grigi. Poi ho deciso di osare un ESPERIMENTO! Ho eliminato tutti i prodotti chimici (schiume, lacche, mousse, gel, ecc.), ma anche shampoo, balsamo e sapone. Sono finiti nell’angolo remoto dell’armadietto insieme al mio super-phon e spazzole, ho detto addio alla cosmetologia e alla parrucchiera. Ho tenuto solo due spazzoline con radi dentini di quercia. Ed i miei rimedi popolari. Probabilmente ero già al limite e quindi ho preso la decisione che per un mese avrei usato solo ed esclusivamente questi rimedi per lavarmi i capelli.
Come ho già detto, avevo già provato, quindi avevo una vaga idea di come fare e di ciò che poteva essere buono e non per me. Quindi durante le prime settimane ho di nuovo avuto quella sensazione di capelli non lavati bene ma l’apparenza era come di consueto. Ho cominciato i miei esperimenti a metà Aprile. Già in 2-3 settimane avevo ragione di stupirmi: i capelli erano già diventati più belli e voluminosi. Poi questa sensazione di “non lavato” è passata, probabilmente perché il lavoro delle ghiandole sebacee s’era normalizzato. Ora per niente al mondo tornerei ad utilizzare gli shampoo e compagnia bella. Il risultato che ho ottenuto ha di gran lunga superato le mie aspettative e per la prima volta nella mia vita ho cominciato a ricevere complimenti per i miei capelli. Due delle mie amiche visti i miei risultati hanno cominciato a seguire i miei metodi naturali. Così ho avuto anche modo di scoprire che i miei capelli naturali sono ricci, non male scoprirlo a trent’anni!
Probabilmente erano così sottili che cedevano al peso delle varie lacche, ecc.
Ora i miei capelli sono soffici e morbidi, così vitali! E’ un tale piacere ora accarezzarsi i capelli! E sono splendenti! Mai e poi mai avrei pensato che un tuorlo d’uovo con erbette e un po’ di pane fossero capaci di tale miracolo! Ora per completare la mia vittoria devo solo farli ricrescere. E l’esperimento lo estendo a vita natural durante. A proposito, non più un capello grigio!

E’ importante sapere che i metodi sono molto vari e numerosi e quindi bisogna sempre trovare quello che fa per se. Per i propri capelli. Quindi è ovvio che le mie ricette non siano universali. In ogni caso in internet e in tanti libri se ne trovano a centinaia. Dicevamo, per ora ho i capelli corti e solo poco tempo fa dovevo lavarli tutti i giorni mentre ora va benissimo una volta ogni tre.
Lavo i miei capelli con (in ordine di frequenza d’uso):
- tuorlo d’uovo crudo (ricordate che lavando col tuorlo l’acqua utilizzata non dev’essere bollente, altrimenti non farete altro che cuocervelo in testa)
- infuso di pane di segale (a volte ci sciolgo dentro del lievito naturale)
- infuso di fiocchi d’avena (spesso insieme ad erbe ed oli essenziali principalmente di rosa e agrumi)
- infuso di alghe di mare (sempre in compagnia di erbe)
- polvere di senape

Il risciacquo va fatto assolutamente con acqua fredda:
- diverse erbe, la camomilla è la preferita (per capelli chiari), foglie di betulla, per profumare aggiungete della menta. A volte salvia, ortica, tiglio, scorza di quercia, the (verde o tradizionale), ecc. (di solito vado per esclusione, se il risultato è così così, elimino l’ingrediente che non m’ha soddisfatto).
- raramente con semplice acqua con aggiunta di aceto di mele o succo di limone.

Maschere (possono anche sostituire il lavaggio ma io le uso solo una volta a settimana):
- sale e crème fraîche (panna) o yogurt
- i già citati fiocchi d’avena ma con miele e succo d’aloe
- argilla (la si può trovare in farmacia o erboristeria)
- Tintura all'henné (ma attenzione può avere un effetto colorante)

Il phon non lo uso praticamente più. Inoltre non è male effettuare un piccolo massaggio mentre i capelli sono ancora bagnati.

Questo è quanto! Non faccio altro. Visti i risultati mi è stato spesso domandato se io mi fossi mai rivolta alla cosmesi ayurvedica. Ma invece non ne so neanche un granché a riguardo.

Posso capire che la mia lettera possa sembrare molto emozionata. Infatti è così. Tanti anni spesi soffrendo la mia condizione ed ora, vedendo i risultati, mi vien voglia di urlare al mondo: “E’ COSI’ FACILE!!!”

Ora sono convinta più che mai del fatto che l’industria della bellezza (come ogni altra) prima di tutto si prenda cura delle proprie tasche e poi, presumibilmente, della nostra bellezza e benessere. Ecco perché hanno bisogno di crearsi dei consumatori. Per fare in modo di far comprare alle persone sempre di più. Io mi sono liberata da quel circolo vizioso ed auguro altrettanto a tutti voi!



Categoria: Salute | Aggiunto da: paradisiverdi (01.09.2009)
Visto: 9331 | Comments: 5




Commenti in totale: 2
04.12.2010 Spam
2. Natalia (Giuitta)
posso confermare tutto cio, ho avuto sempre problemi con capelli, e adesso , che da luglio uso solo rimedi naturali( lavo i capelli con la polvere di senape ed ho trovato un shampoo a base naturale, ma desso non uso neanche quello) e faccio trattamenti con henne e diversi tipi di olio( ho un olio ayurvedico, ma va bene anche quello d'oliva), e mi sono ritrovata con i bellissimi capelli brillianti.

15.10.2010 Spam
1. Paola
mmh ... ho trentadue anni e praticamente da sempre combatto con la mia "chioma" ... ho i capelli molto fini che si sporcano facilmente per questo devo lavarli spesso. Secondo la mia parrucchiera è proprio questo il mio problema perchè in realtà io avrei una testa di capelli normale anche se molto fini ... Visto che anch'io ho provato ogni sorta di prodotto cosmetico mi ero ormai arresa ... questa lettera mi dà una speranza, non ho mai provato a lavarli naturalmente e mi sono già attrezzata per lavarmeli oggi con il sistema del tuorlo d'uovo ... vi farò sapere se fa bene anche a me che sono un caso disperato ...
P.s. i complimenti per la chioma chiaramenti non li ha fatti nessuno nemmeno a me ...

Discutiamo insieme questo articolo nel FORUM
Solo utenti registrati possono aggiungere commenti.
[ Registrati | Login ]
Annuncio


Amici di ParadisiVerdi, il 10% di sconto per voi sui libri di Megre! Codice sconto MO1, cliccate qui!


Novità in Cinema Verde
Comprare, buttare, comprare
Film
Babies
Film
Report - Il boccone del prete
Film
La vita emotiva degli animali da fattoria
Film
Il Vento fa il Suo Giro
Film
Nuovi File
L'orto didattico
[03.01.2010]

Tecnologia RFID. Il nostro bisogno di schiavitù?
[14.11.2009]

Mille piante per guarire dal Cancro senza CHEMIO
[27.07.2009]

Antoine de Saint-Exupéry - Il Piccolo Principe (capitoli 21-27 + PDF da scaricare)
[12.07.2009]

Antoine de Saint-Exupéry - Il Piccolo Principe (capitoli 10-20 + PDF da scaricare)
[12.07.2009]

Amici del Sito
Selvatici

Ecovillaggio Rassvet, Ucraina

Un diavoletto naturalista

Il Mondo (é) SOSTENIBILE

Vivere Altrimenti

Dianusa - 'I Cedri Sonori' in Romania

Giardino

Arredo giardino

Fiori

Giardino
Luna Oggi
Il pulsante di Paradisi




Se volete fare uno scambio di banner o link, cliccate qui!
Statistica

Cerca
Copyright paradisiverdi © 2008 - 2016 Hosted by uCoz