Paradisi
        Per L'Anima
Menu del Sito


Nuovi Articoli
Il bianco mantello della decrescita
[17.02.2012]
Chiudete il coperchio del water!!!
[10.07.2011]
Come di solito la gente si rovina il destino?
[15.05.2011]
Fukushima ovvero il crollo del paradigma nucleare
[19.03.2011]
Un Qualcosa sull'Amore
[12.02.2011]
Articoli a scelta casuale
Alimentazione vegetariana in età pediatrica



Fumo di sigarette: un mix esplosivo di 600 ingredienti!



Energybox: tecnologia Haarp



L’acidificazione del sangue e il calo di pH nelle urine



Vacanze a Berlino, una boccata d’aria... e di civiltà



Il nostro questionario
Pronti per la vita in ecovillaggio?

Risposte in totale: 462
Home » Articoli » Salute

Attenzione: controlliamo quello che compriamo!

Tutti noi vediamo pubblicità di diversi cosmetici in tv, giornali, ecc. Ci dicono che lo shampoo renderà i nostri capelli lucenti e forti, che le creme renderanno la nostra pelle liscia e pulita e via dicendo. Così dicono. E la gente ci crede. Ma se semplicemente usiamo la logica possiamo notare che questi prodotti sono prevalentemente chimici e tutti noi in fondo sappiamo che di sicuro non fanno bene. Manca una chiara informazione su come questi miracolosi prodotti agiscano sul corpo di una persona ed una faccenda ancora più misteriosa e senza speranza è ricevere una risposta alla domanda riguardante le informazioni sulle azioni delle tracce di componenti iniziali di sintesi non attivati da una reazione sull’organismo e la loro interazione con altri elementi (usiamo altre creme, lacca per capelli, ecc. che sono a loro volta chimici). Inoltre, non bisogna essere grandi chimici per sapere che spesso nelle fabbriche abbiano qualche scarto di produzione che finisce nelle nostre bottigliette e boccette, di sicuro i produttori non amano fare certi sprechi e perdere denaro.

Per non parlare dell’ambiente. Alla fine tutti questi prodotti, shampoo, sapone (e tutti i vari detersivi che si usano ogni giorno) finiscono nelle nostre acque e si diramano su vasti territori per poi ritornare nei nostri rubinetti e nei nostri organismi.

Si, l’acqua viene depurata ma mai e poi mai tornerà com’era, è impossibile liberarsi di certi elementi chimici! Pensateci, io personalmente lo trovo terribile.

Non siamo protetti. A nessuno importa, ne a chi produce, ne a chi vende. E’ peggio della giungla alla fine, la legge della sopravvivenza è resa ancor più complessa perché in questo caso è anche coperta da un bella confezione e tante bugie.

Almeno c’è l’obbligo di segnalare gli ingredienti. Ma il problema è che la maggior parte di noi non li legge neanche. E non si è a conoscenza della tossicità di alcuni elementi e di quanto siano pericolosi per la pelle e non solo.

Se vedete su un qualche prodotto uno degli ingredienti indicate qui sotto, dovete sapere che si tratta di componenti aggressivi per pelle e capelli, deprivano dello strato protettivo naturale superiore.

Dovete sapere che provocano reazioni allergiche, ipo/iperpigmentazione, edemi, sorgere di comedoni e tanti altri problemi che ci condurranno alla rovina della nostra pelle in generale facendola invecchiare precocemente.

 

Ecco la lista (conosciuta come “la lista nera di Falton”):

 

1. Isopropyl myristate

2. Isopropyl palmitate

3. Isopropyl isostearate

4. Butyl stearate

5. Isostearyl neopentanoate

6. Myristyl myristate

7. Decyloleat

8. Octyl stearate

9. Octyl palmitate

10. Isocetyl stearate

11. Dibutyl phthalate

12. Diethyl phthalate

13. Dimethyl phthalate

14. Olio di castoro (ricinusofficialis)

15. Diethanolamine

16. Alghe marine

17. Pappa reale

18. Tirosina

19. Sodium chloride-salf-NaCI

20. Estratto di placenta

21. Lauramide DEA

22. Albumina

23. Lanolina

24. Sodium Laureth Sulfate: SLS

25. Elastina

26. Collagene

27. Glicerina

28. Propylene glycol

29. Petrolatum

30. Olio minerale

31. Paraffinum Liquidum

 

Alcuni degli elementi elencati (Es: pappa reale) non sono nocivi se usati da soli o con altri elementi naturali, lo diventano interagendo con altri elementi chimici.

Inoltre, questa lista non è completa, è stata stilata negli anni 80, e quindi con l’andare del tempo altre sostanze si sono aggiunte. Morale: fate attenzione a quello che comprate! Comunque sarebbe bene stamparsi la lista e portarsela dietro.

 

Ed ora voglio farvi notare una cosa! Johnson’s Baby, pubblicizzato come un meraviglioso olio per bambini. Esaminiamone i componenti: Paraffinum liquidum,  Isopropyl palmitate, profumo (ingredienti non riportati). Due di essi sono nella lista nera.

Non usate questi prodotti, ne per voi ne per i vostri bambini! La paraffina liquida, che è l’ingrediente principale, è uno scadente derivato del petrolio! Può causare problemi ai vostri bimbi in futuro.

 

Diamo ora uno sguardo generale al mercato dei prodotti cosmetici. Si suddividono in tre categorie:

 

1. «Mercato di massa», ovvero I cosmetici a buon mercato, prodotti in larga scala. Contengono ingredienti tossici, prodotti da petrolchimica. Includono conservanti artificiali, derivati della formalina e fenolo. Per fare in modo che questi prodotti si vendano si spende il 70% del costo del prodotto in pubblicità, 20% per la confezione e il 10% per la produzione.

Tali cosmetici non hanno un effetto duraturo (se si smette di usare il prodotto la pelle comincia a diventare peggio di prima, effetto invecchiamento), a volte possono insorgere reazioni allergiche, in molti casi gli ingredienti contenuti fanno male alla salute.

C’è richiesta, in quanto i prodotti costano poco.

Cosmetici di questa categoria: «Oreflame», «Faberlic» , «Avon», «Nivea» , «Eveline» , «Lumene», «R One» ed altri.

 

2. «Mercato medio» - Cosmetici per la classe media. Questo è già un livello lievemente superiore. Il contenuto di sostanze naturali biologiche attive va dal 30 al 60%, i conservanti non sono tossici (ottenuti da beni vegetali ma trattati chimicamente). Per evitare assuefazione si consiglia di non utilizzare lo stesso prodotto per più di 6 mesi.

Cosmetici di questa categoria: «Euro Shi», «Revlon», «Loreal», «Mary Kay», «Pupa», «Borjois», «Decleor», «Lancome» ed altri.

3. «Cosmetici per classi privilegiate» - utilizzo delle più alte tecnologie, il contenuto di sostanze naturali biologiche attive va dal 70 all’ 80%. Cosmesi selettiva. Nella produzione sono utilizzate solo sostanze ecologicamente pulite, senza fertilizzanti sintetici.

Questi cosmetici non danno assuefazione e se si smette di usarli non causano l’invecchiamento della pelle. I conservanti sono solo naturali-

I cosmetici di questa categoria sono: «Elizabeth Arden», «Ive Saint Laurane», «Nina Richy», «Chanel», «Estee Lauder», «Cleanic», «Helena Rubination», «Givenchy», «Christian Dior» , «Christian Lacrois» ed altri.

4. «Cosmetici per uso professionale» - Causano dipendenza in quanto contengono sieri ormonali, durante l’uso si possono accusare disturbi al ciclo mestruale, iper-sudorazione, alta irritabilità. L’effetto è quasi istantaneo, impressiona il cliente, ma non duraturo. Viene utilizzato nei Beauty Center per “attanagliare” il cliente.

I cosmetici di questa categoria sono: «Acabemy», «Gadeno», «Lacrima», «Jassen» , «GG» ed altri.

 

Quindi abbiamo scelta! Dal male al peggio, dall’economico al costoso. Come sempre siete voi a decidere, è la vostra salute e la vostra vita. La mia opinione è che non ci sia niente di meglio dei prodotti naturali provati dalle nostre nonne, che rispettano noi e l’ambiente circostante!

Molto presto nel nostro sito apparirà una serie di articoli dedicati alla cosmesi naturale e prodotti per la casa, cioè detersivi naturali. Ma sono sicura che comunque ogn’uno di voi abbia un asso nella manica, non esitate a condividerlo con noi!

Categoria: Salute | Aggiunto da: paradisiverdi (12.08.2008) | Autore: O. Monti
Visto: 6312 | Comments: 1




Commenti in totale: 0
Discutiamo insieme questo articolo nel FORUM
Solo utenti registrati possono aggiungere commenti.
[ Registrati | Login ]
Annuncio


Amici di ParadisiVerdi, il 10% di sconto per voi sui libri di Megre! Codice sconto MO1, cliccate qui!


Novità in Cinema Verde
Comprare, buttare, comprare
Film
Babies
Film
Report - Il boccone del prete
Film
La vita emotiva degli animali da fattoria
Film
Il Vento fa il Suo Giro
Film
Nuovi File
L'orto didattico
[03.01.2010]

Tecnologia RFID. Il nostro bisogno di schiavitù?
[14.11.2009]

Mille piante per guarire dal Cancro senza CHEMIO
[27.07.2009]

Antoine de Saint-Exupéry - Il Piccolo Principe (capitoli 21-27 + PDF da scaricare)
[12.07.2009]

Antoine de Saint-Exupéry - Il Piccolo Principe (capitoli 10-20 + PDF da scaricare)
[12.07.2009]

Amici del Sito
Selvatici

Ecovillaggio Rassvet, Ucraina

Un diavoletto naturalista

Il Mondo (é) SOSTENIBILE

Vivere Altrimenti

Dianusa - 'I Cedri Sonori' in Romania

Giardino

Arredo giardino

Fiori

Giardino
Luna Oggi
Il pulsante di Paradisi




Se volete fare uno scambio di banner o link, cliccate qui!
Statistica

Cerca
Copyright paradisiverdi © 2008 - 2017 Hosted by uCoz