Paradisi
        Per L'Anima
Menu del Sito


Nuovi Articoli
Il bianco mantello della decrescita
[17.02.2012]
Chiudete il coperchio del water!!!
[10.07.2011]
Come di solito la gente si rovina il destino?
[15.05.2011]
Fukushima ovvero il crollo del paradigma nucleare
[19.03.2011]
Un Qualcosa sull'Amore
[12.02.2011]
Articoli a scelta casuale
"E' la fine della vita e l'inizio della sopravvivenza"



Alimentazione vegetariana in età pediatrica



Lotus Birth



I suoni e la parola nell’essere umano



Id database segreto governativo sui danni da vaccini



Il nostro questionario
Pronti per la vita in ecovillaggio?

Risposte in totale: 462
Home » Articoli » Interessante!

La Memoria dell'Acqua

Nel 1984, mentre Il dr. Benveniste lavorava sul sistema ipersensibile (allergico), scoprì che nell'alta diluizione dell'acqua nella quale era stata all'inizio diluita una determinata sostanza, dava luogo ad una reazione come se fossero ancora presenti le molecole della sostanza originale; quindi l'acqua manteneva una traccia delle molecole presenti all'inizio delle diluizioni. La reazione della comunità scientifica di allora, fu immediata ed incredula, corsero subito voci di imbroglio ed una commissione di "esperti" finì per affermare che si trattava di un artefatto. Qualcuno ha compreso, seppur in ritardo, la portata della sua scoperta scientifica, e invece del riconoscimento professionale, Benveniste ha ricevuto allora solo pesci in faccia e una campagna di discredito inaudita. Laboratori - pagati dalle multinazionali – che non riuscivano (stranamente) a riprodurre le sue scoperte, articoli di ricercatori – sempre pagati dalle medesime - che lo facevano passare per incompetente.
L ’importanza della scoperta, è la spiegazione scientifica dell’omeopatia: la prova che un prodotto omeopatico, diluito alla ennesima potenza, non contiene più le molecole del principio attivo primario, ma ne conserva tuttavia ancora l’informazione di quel principio. (vedi anche articolo di Del Giudice qui a fianco)

I cristalli d'acqua

Il ricercatore giapponese Masaru Emoto nei sui studi sui cristalli d'acqua, ha potuto notare che quando si espone l'acqua (in questo caso distillata) a musica di vario genere, incredibili sono le differenze che si manifestano nella qualità dei cristalli ottenuti, a seconda del genere di musica impiegato. Il disegno dei cristalli sembra "dare forma" ai sentimenti espressi da un determinato brano musicale. Tutto il lavoro svolto da Masaru Emoto è in grado di mostrarci chiaramente non solo gli effetti della musica sull'acqua, che come ben si sa è una sostanza estremamente ricettiva alle informazioni che le vengono inviate, ma anche come i nostri pensieri o le nostre emozioni, influiscono sulla struttura dell'acqua. Questo dimostra doppiamente quanto sia efficace l'utilizzo terapeutico musicale, tenendo anche conto che i nostri corpi sono formati in maggior parte da acqua: la musica è in grado di agire sulla nostra acqua interna, e se utilizziamo anche musica appropriata in grado di armonizzare il nostro livello emotivo, le nostre emozioni, a loro volta, influiranno beneficamente sull'acqua e quindi sulla materia .(visto che il pensiero è in grado di modificare la struttura organica ).

In pratica in cosa consiste il lavoro di Emoto

Emoto ha scoperto delle interessanti interazioni con l'acqua attraverso un sistema piuttosto semplice. In realtà ha utilizzato dell'acqua distillata e l'ha sottoposta ad alcuni esperimenti "bizzarri" quali: farle ascoltare musica; scriverci sopra delle frasi; avvicinarla a degli oli essenziali, recitargli delle preghiere.....
Fatto questo ha cristallizzato l'acqua sottoponendola a congelamento e, così trattata, ne ha fotografato il risultato al microscopio.
I risultati sono sconvolgenti. Le foto di campioni d'acqua di rubinetto di alcune città di tutto il mondo mostrano come in molti casi non riesca nemmeno a cristallizzarsi correttamente, il che sta ad indicare che spesso la qualità dell'acqua distribuita nella rete idrica delle città sia "spenta", senza vita. Per contro, le immagini di campioni d'acqua di alcune sorgenti e di alcuni ghiacciai sono una vera sinfonia di forme, con geometrie di una bellezza straordinaria.
Ma il bello viene quando si espone l'acqua (in questo caso distillata) a musica di vario genere: incredibili le differenze che si manifestano nella qualità dei cristalli, a seconda del genere di musica impiegato.
È anche straordinario l'esperimento in cui si "mostrano" all'acqua le parole, tramite etichette applicate ai campioni: i cristalli "rispondono" manifestando geometricamente il contenuto intrinseco dei messaggi. Le differenze usando parole come "Amore", "Odio", "Angelo", "Diavolo", "Anima", "Meraviglioso", "Sporco", etc. sono inequivocabili e quanto mai significative

Considerazioni finali

L'acqua compone in una percentuale del 95% l'uovo umano fecondato, e per il 70% il corpo umano, 70% è anche la percentuale dell'acqua che compone la Terra: l'uomo, quindi come microcosmo, si rispecchia nel pianeta visto come macrocosmo. La mancanza di acqua determina la morte, sia per l' uno che per l'altro.
Il corpo è come una spugna ed è composto da trilioni di cellule, che contengono acqua. La qualità della nostra vita è direttamente connessa alla qualità della nostra acqua.

L’acqua è una sostanza molto malleabile. La sua forma fisica si adatta facilmente a qualsiasi ambiente sia presente. Ma la sua apparenza fisica non è l’unica cosa che cambia; anche la sua forma molecolare cambia. L’energia o le vibrazioni dell’ambiente, modificheranno la forma molecolare dell’acqua. In questo senso l’acqua non ha solo l’abilità di riflettere esteriormente l’ambiente, ma anche di rifletterlo attraverso le proprie molecole.L’acqua, essendo materia, è caratterizzata da una specifica conformazione geometrica: si dispone infatti a tetraedro e quindi le sue molecole possono assumere varie forme che concorrono alla costruzione di strutture diverse di volta in volta.
Infatti, analizzando due fiocchi di neve al microscopio, risultano diversi uno dall’altro, e c’è anche di più: sciogliendo separatamente i due fiocchi e facendolo gelare nuovamente, si ri-ottengono gli stessi identici fiocchi. Questa è memoria, memoria dell’acqua. Infatti ogni molecola dell’acqua possiede un’identità geometrica originale ed inconfondibile, che la rende unica fra miliardi di miliardi di altre simili.


L’acqua porta quindi la memoria dell’elemento con il quale è entrata in contatto e lo fissa geometricamente nella sua memoria. E proprio da questo principio prendono il via molte discipline terapeutiche quali l’omeopatia, è per questo che si innesca il processo di guarigione con una diluizione altissima di acqua e veleno di api, ad esempio: ed è giustissimo dire che oramai non rimane nemmeno la traccia del veleno nel rimedio omeopatico finale. La traccia no, ma la memoria si.
Allo stesso modo l’acqua usata per lavare le cisterne delle navi che trasportano materiale radioattivo, per lavare il sangue dei macelli, l’acqua che filtra in un terreno pieni di diserbante o antiparassitari, anche se evapora e si condensa trasformandosi in pioggia a migliaia di chilometri più in là, conserva ancora la sua memoria .

Questo ci dovrebbe far comprendere molto anche in merito ai nostri rapporti sociali di tutti i giorni: quante volte ci siamo ammalati di fronte alle parole di qualcuno? Oppure dopo aver sentito una notizia angosciosa o triste che ci riguardava direttamente. Un altro esempio potrebbe essere la persona che si dice "Odio il mio corpo" , o quando addirittura ogni giorno qualcuno ci ripete quanto siamo inadeguati, incapaci, brutti o diversi, scatenando una reazione nella memoria dell’acqua del proprio organismo, che a lungo andare certamente peggiora la situazione.

Si pensi infine al ruolo della preghiera e della meditazione, ma anche alla nostra responsabilità di uomini nel coltivare pensieri, parole e gesti positivi. Se molte persone nutrono sentimenti e pensieri di amore e di gratitudine, il mondo non potrà che andare in quella direzione. Non esserne coscienti vuole dire rovinare il mondo e distruggere la vita.

Ecco qui sotto alcune bellissime immagini.

"Pastorale" di Beethoven
É una delle più famose sinfonie di Beethoven, e si tratta di un brano brillante, fresco e gioioso. Questo meraviglioso cristallo conferma il fatto che la buona musica incide positivamente sull'acqua




ll campione di acqua distillata e' stato sottoposto alle parole: Amore/Apprezzamento

ll contenuto di amore e apprezzamento nella coscienza delle persone. In verità, a questo mondo non c'é nulla di più importante dell'amore e della gratitudine. Semplicemente esprimendo questi sentimenti, l'acqua intorno a noi e nel nostro corpo cambia in modo così meraviglioso. Vogliamo applicare tutto ciò alla nostra vita quotidiana, non é vero?



l campione di acqua distillata e' stato sottoposto alle parole: Grazie





l campione di acqua distillata e' stato sottoposto alle parole: Odio










Fonte: http://www.alberosacro.org/
Categoria: Interessante! | Aggiunto da: paradisiverdi (07.12.2008)
Visto: 3998 | Comments: 2




Commenti in totale: 2
05.12.2010 Spam
2. Natalia (Giuitta)
Questo potere del'acqua io uso spesso a casa mia: tengo l'acqua potabile in una bottiglia di vetro, e ogno giorno le mando una buona energia e le dico buone parole, tutto quello che vorrei che assorbe il mio corpo o il corpo di miei cari: pace, amore, armonia, bellezza, grazia, felicita'.... questa acqua cambia anche il gusto, credetemi!!
e poi con un buon consiglio di miei amici sono andata piu avanti cool ho dipinto la bottiglia e li ho messo la eticetta:"Elissir Puro di Amore" e sotto: " tira su di morale subito, garanzia 100%!".
credetemi, anche mio figlio (cinico 12-enne) adesso mi chiede : " Ma, mi dai quella acqua magica, ho bisogno di tirarmi su" biggrin

10.12.2008 Spam
1. bertelli.patrizia@hotmail.it (angel64)
che belle...foto...grazie nn finirò mai di imparare.ciao

Discutiamo insieme questo articolo nel FORUM
Solo utenti registrati possono aggiungere commenti.
[ Registrati | Login ]
Annuncio


Amici di ParadisiVerdi, il 10% di sconto per voi sui libri di Megre! Codice sconto MO1, cliccate qui!


Novità in Cinema Verde
Comprare, buttare, comprare
Film
Babies
Film
Report - Il boccone del prete
Film
La vita emotiva degli animali da fattoria
Film
Il Vento fa il Suo Giro
Film
Nuovi File
L'orto didattico
[03.01.2010]

Tecnologia RFID. Il nostro bisogno di schiavitù?
[14.11.2009]

Mille piante per guarire dal Cancro senza CHEMIO
[27.07.2009]

Antoine de Saint-Exupéry - Il Piccolo Principe (capitoli 21-27 + PDF da scaricare)
[12.07.2009]

Antoine de Saint-Exupéry - Il Piccolo Principe (capitoli 10-20 + PDF da scaricare)
[12.07.2009]

Amici del Sito
Selvatici

Ecovillaggio Rassvet, Ucraina

Un diavoletto naturalista

Il Mondo (é) SOSTENIBILE

Vivere Altrimenti

Dianusa - 'I Cedri Sonori' in Romania

Giardino

Arredo giardino

Fiori

Giardino
Luna Oggi
Il pulsante di Paradisi




Se volete fare uno scambio di banner o link, cliccate qui!
Statistica

Cerca
Copyright paradisiverdi © 2008 - 2017 Hosted by uCoz