"METTERE AL BANDO IL BIOLOGICO?"..ridere o piangere? - Forum
Paradisi
        Per L'Anima
[ Nuovi messaggi · Utenti · Forum rules · Cerca · RSS ]
Page 1 of 11
Forum » Dialoghiamo! » Discussioni su articoli, news, ecc. » "METTERE AL BANDO IL BIOLOGICO?"..ridere o piangere?
"METTERE AL BANDO IL BIOLOGICO?"..ridere o piangere?
markinsData: Martedì, 19.01.2010, 21:14 | Messaggio # 1
Nuovo arrivato
Gruppo: Utente
Messaggi: 14
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
Rioporto una mail speditami da un caro amico proprietario di una azienda bilogica;
A voi la scelta se ridere o piangere.......io opto per la prima.

Gli Stati Uniti tra meno di una settimana e mezzo voteranno un provvedimento
che metterà fuori legge le coltivazioni biologiche. I sostenitori : la MONSANTO, la grande impresa chimica e di ingegneria
genetica, accompagnata dalla CARGILL, dalla ADM (Archer, Daniels e Midland)
e da altre 35 grandi imprese agroalimentari.

“La Camera e il Senato degli Stati Uniti tra meno di una settimana e
mezzo voteranno un provvedimento che metterà fuori legge le
coltivazioni biologiche ( il disegno di legge HR 875).

Vi è una fortissima pressione per approvare la trasformazione in legge
in un tempo molto breve, prima che la popolazione si accorga di ciò
che sta accadendo.

Il principale sostenitore e chi ha svolto il lavoro di lobby è la
MONSANTO, la grande impresa chimica e di ingegneria genetica,
accompagnata dalla CARGILL, dalla ADM (Archer, Daniels e Midland) e da
altre 35 grandi imprese agroalimentari.

Questa normativa obbligherà le aziende a produzione biologica a usare
particolari fertilizzanti e sostanze velenose contro gli insetti, in
base a decisioni prese da una Agenzia di nuova costituzione “al fine
di garantire che non vi siano pericoli per l’alimentazione pubblica”.
Queste norme saranno obbligatorie anche per gli orti familiari che
producono alimenti solo per autoconsumo e non per la vendita.

Se questa legge sarà approvata non esisteranno più semi originali ma
solo i semi geneticamente modificati della MONSANTO, che oggi stanno
mostrando la loro capacità di generare malattie impreviste negli
esseri umani”.
Zuschneiden_2.jpg
E’ disponibile un video su questo problema
<http://www.youtube.com/watch?v=epXNJNjYBvw&feature=related>
http://www.youtube.com/watch?v=epXNJNjYBvw&feature=related

 
whenleavesfallData: Martedì, 19.01.2010, 21:22 | Messaggio # 2
Germoglio
Gruppo: Vicino
Messaggi: 41
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
io opto per la seconda -è semplicemente terrificante! io spero che questa cosa non andrà in porto o che almeno non toccherà anche noi qui in Italia ...

però io mi chiedo -come fanno a controllare i piccoli orticelli privati?

 
colibrìData: Martedì, 19.01.2010, 22:53 | Messaggio # 3
Tronchetto
Gruppo: Vicino
Messaggi: 237
Reputazione: 0
Premi:1
 
Stato: Offline
Quote (markins)
fuori legge le coltivazioni biologiche

quello che mi chiedo io è se c'è un sito dove poter firmare contro questo provvedimento


per me esiste solo il cammino lungo sentieri che hanno un cuore.
 
paradisiverdiData: Mercoledì, 20.01.2010, 00:53 | Messaggio # 4
Admin
Gruppo: Amministratore
Messaggi: 828
Reputazione: 3
Premi:4
 
Stato: Offline
Ciao a tutti! Markins grazie per la segnalazione! Come dice Whenleavesfall è veramente una cosa terrificante... Colibrì abbiamo trovato un sito per firmare una petizione: http://www.leavemyfoodalone.org/. Firmate gente, firmate!

Probabilmente è una petizione destinata alla popolazione statunitense ma se fate finta di essere dell'Alabama penso sarete contati cool


Marco e Olesya
 
colibrìData: Mercoledì, 20.01.2010, 10:11 | Messaggio # 5
Tronchetto
Gruppo: Vicino
Messaggi: 237
Reputazione: 0
Premi:1
 
Stato: Offline
Grazie Paradisiverdi ,andrò subito,ho firmato anche per quella dei mustang ,e mi è arrivata una conferma ,ma là ho potuto scegliere la nazione.vedremo

per me esiste solo il cammino lungo sentieri che hanno un cuore.
 
markinsData: Giovedì, 21.01.2010, 12:11 | Messaggio # 6
Nuovo arrivato
Gruppo: Utente
Messaggi: 14
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
....a titolo informativo posto anche ques'articolo.
A chi credere?
Penso che a volte certe cose non succederebbero se non fossero scritte!

http://it.greenplanet.net/agroali....co.html

 
paradisiverdiData: Domenica, 24.01.2010, 04:44 | Messaggio # 7
Admin
Gruppo: Amministratore
Messaggi: 828
Reputazione: 3
Premi:4
 
Stato: Offline
Si Markins, tutto ciò è strano. Sicuramente internet ha i suoi lati positivi ma allo stesso tempo può contribuire alla disinformazione (così come la TV e la stampa). Infatti, come esempio, forse avrai sentito di quel famoso orto di Michelle Obama col quale lei voleva provare che non è necessario usare la chimica in agricoltura. Il tutto risulta contraddittorio visto che a capo di quella nuova legge dovrebbe esserci suo marito. Quale sia la verità forse non lo sapremo mai... Ma probabilmente la lotta tra le corporazioni che producono pesticidi è dura, hanno a loro volta persone coinvolte in politica, quindi... Chissà!

Marco e Olesya
 
markinsData: Domenica, 24.01.2010, 11:35 | Messaggio # 8
Nuovo arrivato
Gruppo: Utente
Messaggi: 14
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
Sono d'accordo con quello che dite, ed è per questo che mi faccio una risata di fronte a queste notizie.
Non per un fatto di sentirsi superiori, non c'entra niente, ma perchè traggo ancora più forza per andare avanti con i miei obiettivi.
In qusto caso Gandhi insegna; di fronte ad una legge ingiusta e dettata dall'opportunismo di alcuni.......semplicemente si disobbedisce pacificamente proponendo con amore i propri valori.
 
stefanosData: Martedì, 02.02.2010, 10:33 | Messaggio # 9
Nuovo arrivato
Gruppo: Vicino
Messaggi: 3
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
Ciao, sono Stefano new entry.
Mi sembra una cosa abominevole, mi chiedo cosa stia facendo Obama a riguardo e se la petizione non possa essere indirizzata a lui direttamente.

Un'altra vicenda a noi molto vicina che forse saprete è che un giornalista ha denunciato che le scorie radiottive della centrale di caorso in fase di smantellamento sono smaltite da una società legata alla 'ndrangheta che le getterebbe al largo della calabria affondando le navi che le trasportano:
"Sono stato a Caorso e che cosa ho scoperto? Che lo Stato italiano, il governo Berlusconi, ha affidato lo smantellamento delle centrali nucleari alla ‘ndrangheta, ad una delle più potenti e pericolose "'ndrine", tramite una società che si chiama Ecoge e ha sede a Genova. (…) ho fotografato i camion della ‘ndrangheta, della società Ecoge, che caricavano i rifiuti nucleari all'interno dei container, container trasportati a Genova. E li ho seguiti … e poi a La Spezia …in attesa di navi da affondare! E questo adesso! Ora! Non 20 anni fa!”
Fa rabbrividire la denuncia, urlata lo scorso 12 dicembre a Palermo dal palco di “Verso l’alba di una nuova resistenza” (happening dell’attivismo anti-mafia) da Gianni Lannes, giornalista d’inchiesta specializzato in ecomafie (e per questo già vittima di intimidazioni e attentati), già collaboratore de La Stampa e Repubblica e direttore di Italia Terra Nostra. Una denuncia caduta nel silenzio: “il mio giornale, 'La Stampa', mi ha impedito di scriverne – accusa Lannes nel suo intervento - e nessun giornale italiano ha preso in considerazione questa situazione: mi hanno sbattuto la porta in faccia tutti, da 'La Repubblica' dove ho lavorato per anni al 'Corriere della Sera' a 'L'Epresso' ".

Nel suo discorso Lannes descrive un sistema di smaltimento illegale basato sulle “navi dei veleni” che va avanti da decenni con connivenze e responsabilità ai massimi piani della politica e dell’industria: “alla fine di gennaio (ndr, 2010) vi dimostreremo - documenti e prove alla mano - che nei mari italiani dal 1974 sono state affondate tantissime navi. Industriali europei hanno questa responsabilità, e anche quelli italiani: la Montedison, l'ENI, l'ENEL, soltanto per restare in Italia. E poi i rifiuti nucleari: hanno utilizzato le mafie, hanno utilizzato le 'ndrine per affondare le navi, lo Stato ha fatto questo! I governi - vero Andreotti? altro che organico alla mafia - hanno dato le direttive”.


Ciao
 
colibrìData: Giovedì, 04.02.2010, 21:47 | Messaggio # 10
Tronchetto
Gruppo: Vicino
Messaggi: 237
Reputazione: 0
Premi:1
 
Stato: Offline
Ciao Stefanos,lo so la situazione globale è molto triste,io sono convinto che solo cambiando stile di vita ,vivendo come hai benissimo descritto tu,rispondendo al questionario,si può cambiare il mondo.Essere sempre di più ,essere sempre più numerosi di giorno in giorno.Combattere la mafia penso che sia solo inutile, sia perchè purtroppo devi guardarti sia davanti che dietro....e vedendo il caso Lannes se ne può avere una dimostrazione.e sia perchè credo che solo cambiando modo di concepire la vita si possono tagliare alle radici certi mali.La mafia è potere ,corruzione ,corsa al denaro e non è solo una questione siciliana o calabrese o napoletana,c'è quella cinese e quella giapponese e quella italo americana.Ammiro i vari Falcone,Peppino Impastato ecc.ma ritengo che siano stati dei sacrifici inutili,forse la mia visione della vita è più orientaleggiante,sono più per cambiare le menti dei giovani soprattutto,piuttosto che combattere,non credo che esistano in assoluto guerre giuste e sante.Non credo alla guerra e alla lotta fatta per portare pace.Questi sono solo rimedi momentanei .Se vediamo un attimo la storia,abbiamo visto tante rivoluzioni che hanno abbattuto tanti dittatori,ma alle fine cos'è cambiato per il popolo?Nulla perchè poi si tende e si torna a vivere con lo stesso schema di prima,allora l'unica soluzione che vedo io è quella di cambiare schema di vita.Ciao e ancora benvenuto tra noi.

Added (04.02.2010, 21:47)
---------------------------------------------
scusate ,onde evitare malintesi,forse ho spiegato male il concetto lotta alla mafia:non è inutile anzi è molto positivo.Quello che volevo dire è che, fondamentalmente onde evitare il ritorno di essa bisognerebbe educare le nuove generazioni ad una vita più in armonia con il tutto .Avendo una solidissima base di partenza il marcio non ha modo di entrare perchè non avrebbe niente da prendere, perchè la vita sarebbe impostata su valori diversi che non lascerebbero nessuno spazio al marciume .


per me esiste solo il cammino lungo sentieri che hanno un cuore.
 
paradisiverdiData: Sabato, 06.02.2010, 02:05 | Messaggio # 11
Admin
Gruppo: Amministratore
Messaggi: 828
Reputazione: 3
Premi:4
 
Stato: Offline
Si infatti, la guerra alla mafia, anche se giusta e giustificata, non porta a nulla di buono, ma allo stesso tempo al giorno d'oggi sarebbe ancora peggio non combatterla affatto. Se il governo contemporaneamente lotta contro la mafia e chiede loro "favori" alla fine non fa altro che supportarla... E per cambiare questa situazione l'unico modo sembra quello ipotizzato da Colibrì, anche se sembra tristemente utopico. Ma noi crediamoci! smile

Marco e Olesya
 
whenleavesfallData: Sabato, 06.02.2010, 21:26 | Messaggio # 12
Germoglio
Gruppo: Vicino
Messaggi: 41
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
la criminalità mafiosa oggi è in veloce aumento ed è in grado di tenere il passo della globalizzazione anche al di la del piano europeo -in italia l’azione di lotta non è incoraggiante -accanto a sicuri esiti positivi sul terreno della repressione si verificano frenate o addirittura rotture sul piano legislativo, mentre proseguono gli scontri a volte devastanti tra organi eletti al controllo, le tensioni tra i poteri dello stato, le sbandate della legge ed esiti processuali inaspettati e preoccupanti -detto questo, amici -non posso fare altro che essere daccordo con voi...
 
mudilasData: Martedì, 13.04.2010, 16:40 | Messaggio # 13
Pianta
Gruppo: Vicino
Messaggi: 149
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
il biologico quando diventa business...
http://www.aamterranuova.it/view.asp?ID=4481

allora le mie sensazioni erano motivate!
...direttamente al piccolo produttore...senza intermediari!

mi sa che ho sbagliato topic... perché così sembra che voglia mettere al bando il biologico...ed invece vorrei che, soprattutto il biologico, fosse etico.


Ad ogni mio desiderio deve corrispondere un'azione. Nè servo nè padrone di niente e di nessuno.

Messaggio modificato da mudilas - Martedì, 13.04.2010, 16:44
 
paradisiverdiData: Mercoledì, 14.04.2010, 01:37 | Messaggio # 14
Admin
Gruppo: Amministratore
Messaggi: 828
Reputazione: 3
Premi:4
 
Stato: Offline
Si Mudilas hai perfettamente ragione! Sempre meglio prendere direttamente dal produttore. Ben venga il biologico ma che poi diventi peggio delle mulktinazionali è un caro prezzo! E, a proposito di caro prezzo, quando si va al BioMarket il prezzo è così caro per il bollino verde che ci mettono!

Marco e Olesya
 
Forum » Dialoghiamo! » Discussioni su articoli, news, ecc. » "METTERE AL BANDO IL BIOLOGICO?"..ridere o piangere?
Page 1 of 11
Search:

Copyright paradisiverdi © 2008 - 2017 Hosted by uCoz