avete mai sentito parlare del VHEMT? - Forum
Paradisi
        Per L'Anima
[ Nuovi messaggi · Utenti · Forum rules · Cerca · RSS ]
Page 1 of 212»
Forum » Dialoghiamo! » Discussioni su articoli, news, ecc. » avete mai sentito parlare del VHEMT?
avete mai sentito parlare del VHEMT?
GardnerData: Lunedì, 04.01.2010, 21:36 | Messaggio # 1
Germoglio
Gruppo: Vicino
Messaggi: 64
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
ciao ragazzi, ho trovato per caso una cosa che volevo mostrarvi e sapere le vostre opinioni. praticamente esiste un movimento per l'estinzione umana volontaria. surprised

Scopo del movimento è sensibilizzare l'opinione pubblica sulla necessità dell'estinzione volontaria e pacifica della specie umana come soluzione contro la distruzione irreversibile dell'ecosistema terrestre: in questi termini viene viene evidenziato come l'«alternativa all’estinzione di milioni di specie vegetali ed animali è l’estinzione volontaria di una sola specie: l’homo sapiens..
la nostra estinzione». [1] Rigettando le frequenti accuse di misantropia, cinismo o sadismo, il VHEMT vuole porre in evidenza questa semplice alternativa umanitaria ai disastri che colpiscono le persone e la biosfera, proponendo una speranza concreta per un futuro sostenibile, sottolineando che
« i Sostenitori del VHEMT non sono necessariamente a favore dell’estinzione umana, ma concordano sul fa fatto che nessun altro dovrebbe essere messo al mondo in questo momento. »

Essendo un'iniziativa culturale e filosofica, la decisione di far o meno parte del movimento è meramente uno «stato mentale», [1] possibile attraverso due approcci:

* Volontario: una persona che supporta la posizione dell'estinzione umama volontaria rinunciando ad avere figli, o non avendone più altri se già genitore
* Simpatizzante: una persona che riconosce l'irresponsabilità di diventa enitore nell'attuale periodo storico, ma non ritiene necessaria l'estinzione della specie umana

 
paradisiverdiData: Martedì, 05.01.2010, 02:26 | Messaggio # 2
Admin
Gruppo: Amministratore
Messaggi: 828
Reputazione: 3
Premi:4
 
Stato: Offline
No non ne avevamo mai sentito parlare ed in effetti sembra una cosa un po’ estrema. Anche se, a dir la verità, ogni volta che si legge qualcosa di ciò che la gente fa agli animali, alla natura in generale, beh, qualche brutto pensiero rischia di apparire… :'( In genere non crediamo di supportare questo movimento, crediamo ancora nell’umanità, che ci siano più dei cosiddetti “buoni” che “cattivi”.
Cosa certa è che i cattivi si fanno sentire i più. Ma c’è una cosa abbastanza preoccupante descritta QUI. In breve, la gente che popola il Pianeta è essenzialmente troppa, consumiamo sempre di più e c’è sempre meno spazio in cui vivere.
Forse se vivessimo tutti in maniera ideale, naturale, si potrebbe vedere una via d’uscita. Ma non possiamo saperlo. Tuttavia la situazione è effettivamente preoccupante.
Si è parlato dei governi che volevano instaurare una sorta di controllo delle nascite ma di sicuro tutti quanti si ribellerebbero, ecco perché esistono diverse organizzazioni che cercano di far capire alla gente che sarebbe un bene fermarsi a 2 bambini. E, per dirla tutta, con questo siamo d’accordo, almeno per quanto concerne la situazione ecologica e delle risorse odierna.


Marco e Olesya
 
colibrìData: Martedì, 05.01.2010, 12:11 | Messaggio # 3
Tronchetto
Gruppo: Vicino
Messaggi: 237
Reputazione: 0
Premi:1
 
Stato: Offline
Ciao Gardner ,rispondo alla tua su cosa penso dell'VHMT .A volte mi è capitato di in momenti di totale sconforto ,pensando a tutte le atrocità che si sentono in giro ,infamie perpetrate da pochi sui più deboli ,animali ,bimbi,tribù indigene private della loro cultura della loro terra ,con la scusa di portare benessere ,ma in realtà per perseguire i propri interessi e profitti.e sappiamo benissimo che per profitto ,dunque per l'estrema devozione al dio denaro non ci si ferma di fronte a nulla(traffico di droga e di organi,turismo sessuale in nazioni dove la fame e la povertà regnano sovrani ,guerre ,ecc.ecc.)In questi momenti mi fa schifo essere un essere umano ed allora dico che ci starebbe una bella fine del mondo,che poi tanto la Natura,senza di noi ,riuscirebbe benissimo a riprendersi.Ma alla fine la parte fondamentalmente ottimista di me mi porta sempre a sperare per il meglio.Ed allora mi piace pensare che,magari dovesse succedere qualcosa di catastrofico,e le premesse ed i presupposti ci sono tutti,è solo questione di tempo,dicevo mi piace pensare che i sopravvissuti impareranno dagli errori dei loro padri e non li faranno più,perlomeno per secoli e secoli,perchè si sa,è una maledizione dell'uomo,che esso a lungo andare dimentichi.Per concludere alla fine penso che in fondo si tratti di qualcosa di ciclico,che già è stato e che sarà di nuovo,mi riferisco alle civiltà ormai scomparse di Atlantide ,Mu,ecc.che avevano raggiunto un alto grado di civiltà e poi si è ripartito di nuovo da capo.Scusatemi,mi sono lasciato prendere la mano e mi sono dilungato un po' troppo.Spero di non annoiare chi leggerà.

per me esiste solo il cammino lungo sentieri che hanno un cuore.
 
paradisiverdiData: Sabato, 09.01.2010, 02:22 | Messaggio # 4
Admin
Gruppo: Amministratore
Messaggi: 828
Reputazione: 3
Premi:4
 
Stato: Offline
Si Colibrì ti capiamo perfettamente quando parli di "momenti di totale sconforto", quando si comincia ad avere cattivi pensieri. In ogni caso noi siamo sempre dalla parte del pensare positivo e, in momenti simili, anche di più! Per recuperare smile E speriamo vivamente che la gente possa raggiungere in livello decente di saggezza anche senza catastrofi!

Marco e Olesya
 
GardnerData: Sabato, 09.01.2010, 20:51 | Messaggio # 5
Germoglio
Gruppo: Vicino
Messaggi: 64
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
ciao ragazzi, sono daccordo su tutta la linea! pero' se non ho capito male io, il punto del vemt e' più che altro sul non fare bambini.
paradisi avete menzionato delle organizzazioni che consigliano di fermarsi a due bambini e pare anche una buona idea, anche se la cosa rimane complicata perchè in ogni nazione c'è un diverso livello di popolazione ed un differente tasso di natalità, quindi ogni nazione dovrebbe avere criteri differenti e mi sembra un pò una utopia fare in modo che la gente dia retta
 
whenleavesfallData: Sabato, 09.01.2010, 21:38 | Messaggio # 6
Germoglio
Gruppo: Vicino
Messaggi: 41
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
ciao a tutti -dopo una lunga assenza a causa delle feste rieccomi qua! ottimo topic gardner! anche io avevo letto qualcosa a riguardo -è un discorso complesso. tutti vogliono la gioia di essere genitori ma in effetti bisogna essere ponderati -non più di 2 bambini, sono daccordissimo su questo. qui in italia c'e' ormai da tempo immemore questa cultura della famiglia numerosa ma per fortuna la cosa sta cambiando, non è cattiveria - questa cosa del sovraffollamento è effettivamwente preoccupante. e non c'è tanto da basarsi sulle organizzazioni ma sul nostro buon senso.. eehh lo so lo so, è dura biggrin
 
paradisiverdiData: Domenica, 10.01.2010, 02:11 | Messaggio # 7
Admin
Gruppo: Amministratore
Messaggi: 828
Reputazione: 3
Premi:4
 
Stato: Offline
Whenleavesfall, , bentornato tra noi! Siamo lieti tu sia daccordo, infatti non si dice qui di non avere figli, i bambini sono il nostro futuro e chiunque vuole che la propria stirpe vada avanti, ma si, 1 o 2 bambini sono abbastanza per fare in modo che questo accada e senza avere problemi di sovraffollamento smile Per chi invece ha la passione delle famiglie numerose, c'è pur sempre la soluzione dell'adozione! In questo modo, famiglia grande ma non con nuovi bambini ma con bambini già nati che aspettano solo di avere una famiglia tutta per loro smile

Marco e Olesya
 
IvanaData: Lunedì, 11.01.2010, 17:26 | Messaggio # 8
Nuovo arrivato
Gruppo: Vicino
Messaggi: 2
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
Amare la vita! e basta. non ha senso auspicare l'estinzione umana! è un pensiero negativo e come tale distruttivo. Amare la vita è pensare di poter avere figli con senso di responsabilità, sempre che tu sia fornito di istinto genitoriale...
L'uomo deve vivere e caricarsi di tutte le responsabilità, amare i bambini e farne...magari pochi, magari solo uno...magari aspettare un pò...
Il Pianeta tocca salvarlo noi, senza scappare, ma impegnandoci grazie ad una sana presa di coscienza affiancata ad un proficuo uso della tecnologia. E' la tecnologia che ci aiuterà tantissimo...pensiamo alle auto ad idrogeno, o ad acqua!!!
La Politica e l'Economia devono essere i più importanti campi di battaglia!
Largo alla Ricerca, all'Educazione Ecologica ed alla Libera Conoscenza! Non possiamo tornare indietro come gli Amish...non ci tocca altro che andare avanti ancora di più!!
 
colibrìData: Lunedì, 11.01.2010, 23:27 | Messaggio # 9
Tronchetto
Gruppo: Vicino
Messaggi: 237
Reputazione: 0
Premi:1
 
Stato: Offline
Quote (Ivana)
La Politica e l'Economia devono essere i più importanti campi di battaglia!
Largo alla Ricerca, all'Educazione Ecologica ed alla Libera Conoscenza! Non possiamo tornare indietro come gli Amish...non ci tocca altro che andare

Innanzi tutto un caro saluto di benvenuto....non sono completamente d'accordo con la tua dichiarazione,mi sembra un po' troppo rigida.Amare la vita e BASTA-l'uomo DEVE- NON CI TOCCA ALTRO....-Credo che ci sia bisogno di flessibilità,e di ragionare ,non solo con la testa ma anche col cuore . Ad esempio ,le auto ad idrogeno mi sembrano troppo costose e quelle ad acqua ...insomma credo che l'acqua ,vista anche la diminuizione dell'acqua potabile e della desertificazione avanzante in molte zone,sia meglio usarla per bere ed annaffiare i propri orti .Per quanto riguarda gli Amish,essi non sono tornati indietro,si sono proprio fermati e sono e vivono così da quando hanno fondato le prime comunità in America,a me di loro non piace il loro eccessivo rigore sul vestire,tutti uguali e dimessi,sulla proibizione di ascoltare e fare musica ,di ridere,la loro visione di Dio è quella di un Dio triste ,privo di sorriso e benevolenza .. e cose simili ma perlomeno non inquinano la terra ma solo le menti dei loro figli.Vedi in una direzione o nell'altra l'estremo rigore e rigidità non conduce a nulla di buono .e infine purtroppo non credo più nel politichese,e nell'economese quale forma costruttiva ,sai chi mi ricordano questi due concetti?Mi ricordano gli uomini bianchi "civilizzati" quando offrivano perline e specchietti agli indigeni "selvaggi".Adesso ho capito il vero valore di ciò che ci viene offerto: niente in pratica se non parole ,parole e solo parole,per quanto riguarda la politica .Per quanto concerne l'economia secondo me è proprio il concetto di base che non regge ,è proprio questo sistema economico che ha portato alle grandi potenze e contemporaneamente alle grandi masse di persone che fanno la fame .Ora qui non è il caso di dilungarci troppo in un discorso che richiederebbe ore ed ore ,ti faccio solo un esempio per dirti cosa intendo io quando dico di usare il cuore più che la testa:se io non usassi il cuore ,metti caso che io mi chiami sig.Nestlè o sig.Monsanto o scegli tu per me è lo stesso.allora vado dagli indigeni in Africa o in sud America e dico loro ...ma cosa coltivate così non va bene ,meglio piantare monoculture di soia o banane possibilmente ben irrorate di veleni e magari OGM e abbiamo visto come sono migliorate le condizioni di vita degli indigeni....e come il loro habitat stia andando a rotoli ...questo in nome dell'economia ,del profitto che cammina a braccetto con la politica.Se io usassi il cuore ,se mi stesse veramente a cuore il futuro dell'umanità credi che mi comporterei così?Mi dispiace ,non credo più che queste ideologie,possano sistemare le cose,finchè saranno vissute in questo modo.Solo se riusciamo a cambiare profondamente ,dentro di noi avremo una possibilità di futuro,ma con una nuova prospettiva di economia non con quella attuale.Scusandomi della mia "selvaggia" ignoranza ,un affettuoso saluto smile


per me esiste solo il cammino lungo sentieri che hanno un cuore.

Messaggio modificato da colibrì - Lunedì, 11.01.2010, 23:33
 
paradisiverdiData: Martedì, 12.01.2010, 02:10 | Messaggio # 10
Admin
Gruppo: Amministratore
Messaggi: 828
Reputazione: 3
Premi:4
 
Stato: Offline
Ah si si, è meglio smettere di essere così viziati, ora non ce lo possiamo più permettere. E’ più o meno lo stesso discorso che abbiamo fatto per quanto riguarda le famiglie numerose. Bisogna certamente andare avanti e non indietro ma i parametri di valutazione sono comunque relativi, perché se andiamo avanti nella maniera in cui stiamo facendo, il mondo collasserà. Ed i piccoli cambiamenti non significheranno molto, devono essere radicali! Ma ciò dipende dal senso di responsabilità di ogni singola persona… E’ purtroppo non è una cosa che si riscontra troppo spesso. La gente vive in un modo e pensa che così debba essere.

Marco e Olesya
 
JakData: Giovedì, 28.01.2010, 20:59 | Messaggio # 11
Germoglio
Gruppo: Vicino
Messaggi: 76
Reputazione: 0
Premi:1
 
Stato: Offline
io amo la vita.
voglio bene a un sacco di persone, ma penso che se l'uomo non ci fosse si starebbe molto meglio, niente distruzione della terra, niente uccisioni, niente autoritarismo, niente gerarchia, niente di niente.
e poi, più figli si fanno più si è partecipi secondo me della distruzione, chiaro con delle eccezioni.

boh, non li conosco bene seppure segua da tempo il loro sito, ma non li condanno in toto..


kiss me, i'm vegan
 
paradisiverdiData: Sabato, 30.01.2010, 02:10 | Messaggio # 12
Admin
Gruppo: Amministratore
Messaggi: 828
Reputazione: 3
Premi:4
 
Stato: Offline
Ciao Jak, hai centrato il punto, a guardare la loro propaganda sembrano estremissimi ma poi andiamo al succo del messaggio e vediamo proprio che sono infatti le persone la causa di tutti i mali del pianeta. Quindi, riassumendo, possiamo dire: che si abbiano pure bambini, ma responsabilmente!

Marco e Olesya
 
IvanaData: Sabato, 30.01.2010, 17:54 | Messaggio # 13
Nuovo arrivato
Gruppo: Vicino
Messaggi: 2
Reputazione: 0
Premi:0
 
Stato: Offline
Quando ho scritto "Il Pianeta tocca salvarlo noi" mi riferivo a noi Homo sapiens in genere, che siamo gli animali che han fatto più danni!, non agli occidentali (che poi non ho mai capito cosa s'intenda per "occidentali").
Inoltre le auto ad acqua o ad idrogeno erano alcuni esempi che ho fatto per far capire come si stia cercando un modo diverso per muoversi, sono idee che sono già state scartate per vari motivi ma non per questo bisogna desistere!!
Peccato però che qualcuno non creda più nelle innumerevoli capacità dell'Uomo, tra cui anche quella di migliorare il modo di fare Politica e di fare Economia...quindi un modo diverso anche di vivere, ma forse non si crede più nelle potenzialità delle nuove generazioni...ah si...le nuove generazioni sono pericolse...consumano...Via signori!!
Ma credetemi, far cambiare modo di stare al mondo a tutte quelle popolazioni che vedono nei figli la loro unica vera ricchezza (nonostante stiano morendo di fame...e non solo nel c.d. III mondo...) non è semplice e non è attuabile in breve tempo. Fanno prima i paesi industrializzati a cambiare rotta...cosa che a mio parere si sta già muovendo anche se i risultati sono un pò lenti a venire...
sono troppo ottimista??! smile
 
colibrìData: Sabato, 30.01.2010, 21:28 | Messaggio # 14
Tronchetto
Gruppo: Vicino
Messaggi: 237
Reputazione: 0
Premi:1
 
Stato: Offline
Quote (Ivana)
pò lenti a venire

Ecco questo è il problema,troppo lenti e non c'è più tutto questo gran tempo a disposizione. cry Finchè si parla di energia eolica o solare ben venga,d'altronde queste esistevano già da molto tempo,vedi i mulini ad acqua e i mulini a vento.Purtroppo il non desistere non significa altro che indirizzarsi verso il nucleare.che personalmente io non condivido perchè per quanto possa essere sicura o perfetta quanto vuoi anche se "ipoteticamente" non dovesse guastarsi mai,ci sarebbe il problema scorie. cry Vedi io credo che se andiamo più avanti con la tecnologia più sarà difficile metterle un freno .Ti porto un esempio,se guardi in giro nel forum ,alla voce "e di nuovo OGM",vedrai una lista interminabile di prodotti contenenti gli OGM.Adesso si dice che in fondo non fanno male,che la tecnologia ti permette di salvaguardare le coltivazioni dalle gelate,dal marciume,durano di più ecc.ecc. ma non c'è stato il tempo necessario di testare il tutto seriamente ,e non gliene frega niente a nessuno se a lungo andare ciò può costituire una fonte di danno,ma se un domani si arrivasse alla conclusione che gli OGM fanno male ,magari non sarà più possibile tornare indietro al buon seme naturale,perchè non ne esisteranno più.Conta l'immediato,la corsa alla produzione sfrenata ed al conseguente indebolimento del terreno .Tanti sono i casi che inducono a desistere piuttosto che a insistere.poi amica mia ,alla fine ognuno di noi ha un cervello e una coscienza e la usa come meglio gli pare.un abbraccio smile


per me esiste solo il cammino lungo sentieri che hanno un cuore.

Messaggio modificato da colibrì - Sabato, 30.01.2010, 21:35
 
paradisiverdiData: Domenica, 31.01.2010, 02:05 | Messaggio # 15
Admin
Gruppo: Amministratore
Messaggi: 828
Reputazione: 3
Premi:4
 
Stato: Offline
Siamo completamente d’accordo con quanto scritto da Colibrì. Volevamo giusto puntualizzare per quanto concerne i bambini. Forse c’è stata una incomprensione, noi (personalmente) non siamo contrari all’avere figli, il punto della questione era su questo movimento estremista. Al contrario, pensiamo sia una bella cosa avere dei figli, solo va fatto responsabilmente, il pianeta è effettivamente sovraffollato, pensiamo non ci sia nessun dubbio in questo, e questo sovraffollamento porta grandi problemi in tutte le sfere della vita.
Ma è cosa certa che crediamo nelle future generazioni. Ovvero i nostri figli nei quali confidiamo continueranno quello che noi abbiamo cominciato. Beh, la gioventù moderna è più difficile da gestire, ma non è fondamentalmente colpa loro, ma dell’intero sistema di vita che noi stessi stiamo vivendo ora.
Quindi, per riassumere, crediamo che l’unica e vera via d’uscita sia quella degli ecovillaggi. Che non solo produrranno cibo sano e non inquineranno, ma inoltre, in maniera lenta e naturale, metteranno la parola fine a questo perverso sistema di vita.


Marco e Olesya
 
Forum » Dialoghiamo! » Discussioni su articoli, news, ecc. » avete mai sentito parlare del VHEMT?
Page 1 of 212»
Search:

Copyright paradisiverdi © 2008 - 2017 Hosted by uCoz