Paradisi
        Per L'Anima
Menu del Sito


Nuovi Articoli
Il bianco mantello della decrescita
[17.02.2012]
Chiudete il coperchio del water!!!
[10.07.2011]
Come di solito la gente si rovina il destino?
[15.05.2011]
Fukushima ovvero il crollo del paradigma nucleare
[19.03.2011]
Un Qualcosa sull'Amore
[12.02.2011]
Articoli a scelta casuale
La tv prima dei 3 anni causa danni al cervello



L’economia secondo lo psicanalista Antoine Fratini



Cavallo: un veicolo o un amico?



Pane senza lievito



Attenti all'aglio (non solo per vampiri!)



Il nostro questionario
Pronti per la vita in ecovillaggio?

Risposte in totale: 460
Home » Chi siamo e nostri progetti » Organizzazione territoriale


Ci piacerebbe ora darvi qualcosa di un po’ più tangibile, qualcosa che vi possa far vedere come intendiamo noi “la nostra Patria”, il pezzettino di pianeta tutto nostro. E le nostre idee generali inerenti l’ecovillaggio. Quindi la prima immagine rappresenta una specie di mappa dell’ecovillaggio.


Nel mondo gli ecovillaggi sono stati costruiti in diverse forme: di sole, di alveare, spirale, ecc. E’ stato fatto per motivi energetici o in base a credenze spirituali. Oppure solo per bellezza ed originalità. Personalmente non prestiamo molta attenzione a questo aspetto. Nell’immagine è rettangolare ma è sicuramente schematico in quanto ancora non sappiamo che tipo di appezzamento avremo a disposizione, se quadrato, rettangolare o rotondo… Ma in ogni caso l’idea generale non cambia.
Come potete notare, al centro c’è il famoso “luogo in comune”. Lì si può instaurare una dimora per gli ospiti, amici, parenti che verranno a visitare il nostro ecovillaggio e che, per qualche ragione, non potranno stare a casa degli abitanti che vengono a visitare. Inoltre questo luogo può essere utilizzato come luogo d’incontro durante le feste, per dibattiti, in amicizia, ecc. Naturalmente sarebbe ideale instaurarvi anche un piccolo parco, ove i bambini possano giocare e dove ci si possa riunire per trascorrere delle belle giornate estive e serate invernali.
Tutt’intorno a questa “piazza comune” si sviluppano i cortili familiari. Noi crediamo ogni famiglia debba avere i propri spazi, il proprio appezzamento che può essere definito come la loro piccola “Patria”, dove si può piantare un albero che rimarrà lì anche quando noi non ci saremo più e che ricorderà alle nostre future generazioni chi eravamo. Meglio di una foto o di storie raccontate. Una entità viva, sotto la quale ombra i nostri figli ed i figli dei nostri figli potranno riposarci in una calda giornata. E’ solo un esempio, ma qualcosa di così personale non sarebbe realizzabile in un luogo di pubblico dominio.


(1. entrata 2. pollaio 3. abitazione 4. pozzo 5. piazza svago dei cavalli 6. lago)

E quindi ecco che ci avviciniamo all’idea di come vediamo la terra che riteniamo nostra. Vi presentiamo un disegno schematico, così come per la mappa serve solo a darvi un’idea perché per decidere più precisamente le cose bisognerebbe già avere un terrene e conoscerne le peculiarità. Così, per cominciare - tutto questo è circondato dal nostro recinto vivo e vitale. Come vedete la casa è tondeggiante, questa è un’idea che speriamo saremo in grado di realizzare, ci piace questa forma e riteniamo sia molto naturale ed organica, come fosse parte del paesaggio.
Intorno possiamo osservare un orto/giardino, un passo fuori da casa e siamo già attorniati dai nostri alberi in fiore o pieni di frutti. In ogni caso, sempre bellissimi. Ci piacerebbe anche costruire un pozzo vicino casa ma questo dipenderà dalla presenza o meno di passaggi di acqua sotterranei. Intorno all’orto troviamo un recinto per non far giocare gli animali in mezzo alla verdura. Un luogo dedicato ai cavalli e magari un piccolo lago.
Così è come immaginiamo il nostro piccolo angolo di paradiso! E contiamo di organizzare tutto questo in uno spazio di circa 2 ettari.

Diteci che ne pensate, cosa vi piace e cosa no. E tutti insieme svilupperemo meglio il progetto nelle nostre menti, per fare in modo che si realizzi più in fretta! Chi è con noi?!



Commenti in totale: 2
20.02.2010 Spam
2. silvia
Salve, ho trovato per caso la vostra pagina sul web.. mi chiedevo se stesse continuando a lavorare su questo grande progetto :)
Io non potrei cambiare radicalmente vita, ho affetti che mi tengono ancorata in una pietosa cittadina.. e per ora non posso convincerli XD diciamo che io sono la pazza che vorrebbe vivere in mezzo alla natura, tra equiulibrio naturale e tecnologia non invasiva.. come l'energia solare..
Però mi farebbe piacere poter partecipare per qualche settimana, offrendo la mia gioventù e robusta costituzione XD, alla realizzazione del vostro progetto.. :)
Mi piacerebbe darvi una mano fisicamente nella realizazzione del vostro villaggio!
E vedere com'è allontanarsi e troncare per un pò da questo schifo di vita...
ma tanto lo so che le mie origini sono quelle.. che la natura è la mia casa..purtroppo la società ci ha rovinati :S
vabbè, attendo notizie!
P.s. sono SIlvya ed ho 24 anni.. vivo in Calabria, in una cittadina sul mare circondata da gente ipocrita e superficiale, che schifo ed evito... e ho una cagnolina che dovrebbe venire con me.. io non mangio carne per una scelta personale, ma pesce si .. e il mio cane mangia carne esclusivamente di pollo, perchè se vivesse libera l'istinto a cacciarlo sarebbe naturale..mentre non le dò il manzo..
grazie per l'eventuale attenzione! Silvya & Maya
Saluti

22.05.2009 Spam
1. Marco e Olesya (paradisiverdi)
Ci scusiamo con i nostri utenti ma durante la riorganizzazione della pagina Progetto, i commenti sono fininti per ragioni techniche nella nuova sezione del progetto.

Solo utenti registrati possono aggiungere commenti.
[ Registration | Login ]
Annuncio


Amici di ParadisiVerdi, il 10% di sconto per voi sui libri di Megre! Codice sconto MO1, cliccate qui!


Novità in Cinema Verde
Comprare, buttare, comprare
Film
Babies
Film
Report - Il boccone del prete
Film
La vita emotiva degli animali da fattoria
Film
Il Vento fa il Suo Giro
Film
Nuovi File
L'orto didattico
[03.01.2010]

Tecnologia RFID. Il nostro bisogno di schiavitù?
[14.11.2009]

Mille piante per guarire dal Cancro senza CHEMIO
[27.07.2009]

Antoine de Saint-Exupéry - Il Piccolo Principe (capitoli 21-27 + PDF da scaricare)
[12.07.2009]

Antoine de Saint-Exupéry - Il Piccolo Principe (capitoli 10-20 + PDF da scaricare)
[12.07.2009]

Amici del Sito
Selvatici

Ecovillaggio Rassvet, Ucraina

Un diavoletto naturalista

Il Mondo (é) SOSTENIBILE

Vivere Altrimenti

Dianusa - 'I Cedri Sonori' in Romania

Giardino

Arredo giardino

Fiori

Giardino
Luna Oggi
Il pulsante di Paradisi




Se volete fare uno scambio di banner o link, cliccate qui!
Statistica

Cerca
Copyright paradisiverdi © 2008 - 2017 Hosted by uCoz