Paradisi
        Per L'Anima
Menu del Sito


Nuovi Articoli
Il bianco mantello della decrescita
[17.02.2012]
Chiudete il coperchio del water!!!
[10.07.2011]
Come di solito la gente si rovina il destino?
[15.05.2011]
Fukushima ovvero il crollo del paradigma nucleare
[19.03.2011]
Un Qualcosa sull'Amore
[12.02.2011]
Articoli a scelta casuale
"E' la fine della vita e l'inizio della sopravvivenza"



Buoni consigli: la natura ringrazia



la salute senza medicine



Il cavallino innamorato (Pittura murale)



COS’E’ UN ECOVILLAGGIO?



Il nostro questionario
Pronti per la vita in ecovillaggio?

Risposte in totale: 462
Home » Cinema Verde (26)

Cartoni Animati [4]Film [23]

Rebecca Hosking, nota documentarista naturalista inglese, affronta il tema della dipendenza dagli idrocarburi fossili delle filiere agro-industriali contemporanee.
Video di grande impatto, narra in forma autobiografica il percorso della stessa autrice alla ricerca di un nuovo modello produttivo della sua fattoria alla luce dell'imminenza del picco del petrolio.
Fantastiche riprese con esempi di permacultura, agricoltura verticale, orti-giardini giardini-foresta. In uno dei filmati viene trattato anche l'allevamento del bestiame, con ovvio scopo. Noi ci dissociamo da quella parte ma riteniamo che, in genere, il documentario contenga tantissimi spunti interessanti. Buona visione!
Si ringraziano per la traduzione in italiano:
Agnese Aloise - Stefania Bottacin - Evelina Dezza - Michele Flammia - Deborah Rim Moiso - Dario Tamburrano - Giulio Vignoli che hanno liberamente collaborato in rete.
Film | Visto: 1355 | Data: 06.12.2009 | Commenti (0)

Un gruppo di quattordici scienziati, neurologi, medici, teologi, mistici e ricercatori indaga la natura dell’Universo e il mistero che si cela nei nostri pensieri, nelle emozioni, nella materia.La parte documentaria del film, grazie alle sue brillanti interviste (persino JZ Knight, il channel di Ramtha), fornisce la base scientifica e spirituale alla storia della protagonista che è, naturalmente, la storia dell’umanità.
Di che cos’è fatto un pensiero? Di che cos’è fatta la realtà? Cosa succede dopo la morte? Che ci faccio qui? Una dozzina di scienziati solleveranno queste domande. Non ci saranno risposte definitive, ma infinite possibilità…
Film | Visto: 773 | Data: 02.12.2009 | Commenti (0)

Dal romanzo omonimo di Michael Blake. Nel 1863, durante la guerra di Secessione, il tenente John J. Dunbar decide di aggregarsi a una tribù dei Sioux. Film epico che nasconde una leggenda (il paradiso perduto), racconta un programma (confondersi con la natura invece di distruggerla) e rappresenta un incubo (distruggere i pellerossa, americani nativi). Esordio nella regia di Costner che sa coniugare le attrattive di un cinema popolare d'azione con la semplicità di un racconto epico che lascia spazio ai sentimenti, ai conflitti psicologici, agli intermezzi umoristici. Si schiera dalla parte giusta senza manicheismo; coinvolge e commuove senza demagogia; suggerisce il sogno (l'utopia) e dà conto del dolore, di quel retaggio di odio e di colpa che fecero delle guerre indiane "il più di sperato degli inferni”. 7 premi Oscar: film, regista, sceneggiatura, musica, fotografia, montaggio e sonoro.
Film | Visto: 737 | Data: 22.11.2009 | Commenti (0)

"Una leggenda americana prende vita" si legge pressappoco sulla locandina qui a fianco, ma per realizzare questo film, alla Disney hanno preso più che una leggenda.
Per la prima volta, un lungometraggio animato Disney racconta un fatto realmente accaduto, sia pure con i dovuti adattamenti.
La scelta del soggetto è stata fatta dopo la ricerca di una storia "alla Romeo e Giulietta", quindi un amore contrastato dai contesti dei protagonisti. Ma la novità di "Pocahontas" è nella mancanza di un lieto fine. Nell'ultima sequenza sullo schermo, i due innamorati sono separati senza possibilità di appello e, anche se in un seguito la sceneggiatura avrebbe potuto riunirli, la radice storica della vicenda, ci dice il contrario.
Il film pone l'accento sul romanticismo della storia, sul tema dell'uguaglianza dei popoli e, non ultimo, sull'ecologia.
Cartoni Animati | Visto: 1960 | Data: 17.11.2009 | Commenti (0)

La condizione del pianeta e i rischi che corre a causa dei gas serra è la scomoda verità che Al Gore si è impegnato a diffondere di persona attraverso un tour che si è esteso ai quattro angoli della terra avviato dopo aver perso (momentaneamente) la corsa alla Casa Bianca. Conscio di andare incontro allo scetticismo delle persone ma forte delle sue ricerche nel campo e di vent'anni di esperienza (già nel 1992 aveva pubblicato il libro Earth in the Balance: Ecology and the Human Spirit sul quale si basa la sua attuale "predicazione") Gore espone una serie di dati scientifici inattaccabili, tabulati, previsioni sul nostro prossimo futuro e risposte alla domanda su come affrontare il riscaldamento globale del pianeta.
Il ritratto è sconfortante e per questo "scomodo"; scomodo per i governi, che al momento fanno finta di non sentire/vedere/sapere e scomodo per le persone che pensano non ci siano limiti allo sviluppo. In questo clima di scetticismo calcolato, Al Gore appare come un moderno Noè senza arca. Una scomoda verità non è un film da vedere sgranocchiando pop corn, sconfina addirittura dal documentario; è un cine-notiziario realistico quanto agghiacciante. Girato da Davis Guggenheim (regista di alcuni episodi delle serie tv NYPD Blue e E.R. e del lungometraggio Gossip) e ispirato presumibilmente ai film di Michael Moore, Una scomoda verità è una di quelle opere che vanno viste perché riguarda tutti, nessuno escluso. Se proprio dovessimo trovare delle falle, potremmo al limite criticare la scelta di inserire argomenti privati che dipingono l'"ex futuro presidente degli Stati Uniti" come un uomo senza pecche, dedito alla famiglia e alle sorti della terra. Al di là di questo, va apprezzato lo sforzo e la passione nel cercare a tutti i costi di portare l'attenzione pubblica sul dramma che ci attende se non interveniamo immediatamente. Siete pronti a conoscere la verità?
Film | Visto: 789 | Data: 17.11.2009 | Commenti (0)

Dall’alba al tramonto, una giornata per viaggiare attraverso il mondo e gli uomini che lo abitano. Baraka racconta l’umanità attraverso immagini di qualità e classe straordinarie, accompagnate da un commento musicale non meno esaltante. Apparentemente privo di alcun filo conduttore, il film svela lentamente il suo intento: mostrare la disarmante bellezza intrinseca nella natura così come nell’uomo, quale essere vivente e quale essere sociale. La religione e il rapporto con la natura (due cose che coincidono, sotto certi punti di vista) sono le chiavi di volta nella comprensione dell’evoluzione spirituale delle varie compagini dell’umanità, anche nei momenti più cupi della sua Storia – l’Olocausto, la povertà delle favelas, la cementificazione selvaggia. Un’opera incantevole, emozionata ed emozionante. Come la vita stessa.
Film | Visto: 714 | Data: 13.11.2009 | Commenti (0)

Ashitaka, un giovane guerriero della dinastia Emishi, è costretto ad uccidere un cinghiale-demone diventato pazzo a causa di una ferita di arma da fuoco. Ferito dall'animale, il giovane deve lasciare il suo villaggio per evitare ai compaesani la maledizione del Demone e,a causa dell'avvelenamento ricevuto, è destinato ad una morte certa. Durante il suo viaggio si imbatte nella giovane San, allevata dai lupi e chiamata Principessa Mononoke,e nei suoi nemici umani, guidati da Lady Eboshi, volitiva leader di un villaggio che basa la sua esistenza sulla fabbricazioni di armi da fuoco, la quale ha come obiettivo la distruzione delle foreste abitate dai lupi e dagli altri animali cari a San. E' chiaro che non si è di fronte ad una semplice favola di stampo disneyano : Princess Mononoke è una storia di valori, di magia, di crescita. E' una rappresentazione a volte crudemente realistica, tuttavia ricca di quella filosofia e poesia tipiche del popolo del Sol Levante. Mononoke è il film della svolta per Miyazaki: nonostante molti temi trattati siano usuali nella sua cinematografia, come l'attenzione all'ambiente, le difficoltà dell'uomo in un epoca di cambiamenti, il rapporto tra progresso e natura e il ruolo centrale che hanno nella storia i personaggi femminili, Mononoke colpisce per la crudezza di alcune situazioni e per il generale pessimismo che promana dal film. Lontano anni luce dal Giappone ipertecnologico e caratterizzato dalle stramberie che fanno sorridere (a torto) gli occidentali, il sol levante di Miyhazaki è un luogo pregno di spiritualità che è sempre messa a rischio dai gesti degli uomini. Mononoke è stato un film storico anche dal punto di vista commerciale: ha incassato l'equivalente di 150 milioni di dollari nel solo Giappone ed ha riscontrato un buon successo di pubblico e critica anche negli Stati Uniti. Caso unico, è stato anche distribuito in Italia, dove ahimè, il doppiaggio ha stravolto la parte finale del film facendolo apparire molto più buonista e felice di quanto non sia in realtà.
Cartoni Animati | Visto: 468 | Data: 11.11.2009 | Commenti (1)

Il nuovo brand Disney "Disneynature” presenta il mondo della natura attraverso una serie di documentari. Earth è il primo di questi. Cinque miliardi di anni fa un enorme asteroide cadde su una giovane Terra. L’incidente cosmico generò il miracolo della vita, creando la spettacolare varietà dei paesaggi del nostro pianeta, il caldo, il gelo e l’alternarsi delle stagioni. Seguiremo, attraverso gli occhi di tre "amici animali”, il fantastico viaggio del sole verso sud, partendo nell’inverno artico, in direzione dell’Antartide.
Film | Visto: 430 | Data: 11.11.2009 | Commenti (0)

The Secret, il film di Rhonda Byrne è il nuovo inarrestabile successo di cultura esploso in questi mesi negli USA e destinato a propagarsi presto anche in Europa.
Il Fenomeno The Secret è esploso all’inizio di febbraio 2006 quando uno degli show televisivi più famosi d’America, quello di Oprah Winfrey, ha dedicato due puntate consecutive del suo show ai contenuti e ai pregi e alla filosofia contenute nel film "The Secret".

"Frammenti di un Grande Segreto sono stati trovati nel corso dei secoli nelle tradizioni orali, in letteratura, nelle religioni e nelle filosofie. Per la prima volta tutti i tasselli del Segreto compaiono insieme in un’incredibile rivelazione che trasformerà la vita di tutti coloro che ne faranno l’esperienza…
Il Segreto propone la saggezza dei maestri del mondo moderno, uomini e donne che l’hanno usato per procurarsi ricchezza, salute e felicità. Mettendo in pratica la conoscenza del Segreto, descrivono come hanno risolto gravi malattie, ottenuto ingenti ricchezze, superato ostacoli e conseguito cose da molti ritenute irrangiungibili."
Film | Visto: 439 | Data: 11.11.2009 | Commenti (0)

Il pinguino imperatore quando è nell'oceano assomiglia piú a un delfino che a un uccello: potente, fluido, con un solo colpo di reni viene fuori dalle acque e scivola con destrezza sul ghiaccio. Trasformatosi in un camminatore maldestro, l'uccello si trova in difficoltà di fronte a ogni minimo ostacolo. La ragione che spinge questo animale a lasciare l'acqua per la terra è quella di garantire la sopravvivenza della propria specie. Ma nell'Antartico, durante l'inverno, il ghiaccio ricopre gran parte della superficie e il pinguino imperatore si trova a dover percorrere centinaia di chilometri tra mille pericoli per portare il cibo ai suoi piccoli.
Film | Visto: 432 | Data: 11.11.2009 | Commenti (0)

Ci aveva commosso e divertito già con La Marcia dei pinguini, epopea turistico-amorosa tutta dedicata ai pennuti dell'Antartide. E adesso il regista francese Luc Jacquet torna a colpirci al cuore, con un nuovo apologo animalista: non un documentario ma un film di finzione, anche se con tante immagini della natura in presa diretta, per raccontare l'amicizia - bellissima, impossibile - tra una bambina e una volpe.
Film | Visto: 376 | Data: 11.11.2009 | Commenti (0)

Le riprese del film "Home-La nostra terra” sono cominciate nel 2007 con la collaborazione del regista francese Luc Besson. E da vero ambientalista Bertrand ha deciso di devolvere l’incasso a Goodplanet.org oltre che di risarcire il pianeta dalle emissioni inquinanti inevitabilmente causate durante la lavorazione del film (per i viaggi e le riprese aeree) finanziando progetti ambientalisti.
Film | Visto: 438 | Data: 11.11.2009 | Commenti (0)

1-12 13-24 25-26
Annuncio


Amici di ParadisiVerdi, il 10% di sconto per voi sui libri di Megre! Codice sconto MO1, cliccate qui!


Novità in Cinema Verde
Comprare, buttare, comprare
Film
Babies
Film
Report - Il boccone del prete
Film
La vita emotiva degli animali da fattoria
Film
Il Vento fa il Suo Giro
Film
Nuovi File
L'orto didattico
[03.01.2010]

Tecnologia RFID. Il nostro bisogno di schiavitù?
[14.11.2009]

Mille piante per guarire dal Cancro senza CHEMIO
[27.07.2009]

Antoine de Saint-Exupéry - Il Piccolo Principe (capitoli 21-27 + PDF da scaricare)
[12.07.2009]

Antoine de Saint-Exupéry - Il Piccolo Principe (capitoli 10-20 + PDF da scaricare)
[12.07.2009]

Amici del Sito
Selvatici

Ecovillaggio Rassvet, Ucraina

Un diavoletto naturalista

Il Mondo (é) SOSTENIBILE

Vivere Altrimenti

Dianusa - 'I Cedri Sonori' in Romania

Giardino

Arredo giardino

Fiori

Giardino
Luna Oggi
Il pulsante di Paradisi




Se volete fare uno scambio di banner o link, cliccate qui!
Statistica

Cerca
Copyright paradisiverdi © 2008 - 2017 Hosted by uCoz